Taormina. Ubriachi al volante, in azione i carabinieri

TAORMINA – Fine settimana all’insegna della prevenzione per i carabinieri della Compagnia di Taormina. I militari dell’Arma, hanno effettuato, su disposizione del comando Compagnia, un servizio di controllo del territorio, con finalità di prevenzione, focalizzando l’attenzione verso i reati inerenti gli stupefacenti, le leggi sul commercio e quelli contro la persona. Il particolare servizio, svoltosi nei territori dei comuni di Taormina, Giardini Naxos e Santa Teresa di Riva, ha visto impiegati 40 militari e 20 mezzi, suddivisi nei giorni di sabato e domenica. Nella giornata di sabato inoltre, nell’arco orario serale sono stati effettuati, a cura degli equipaggi dell’Aliquota Radiomobile della compagnia di Taormina, dei controlli inerenti il rispetto delle norme del nuovo Codice della Strada, focalizzando l’attenzione verso i conducenti che avevano abusato sull’uso di sostanze alcoliche o stupefacenti. Per la particolare verifica, i militari dell’Arma, si sono avvalsi dell’uso dell’etilometro che ha permesso di individuare su 57 utenti sottoposti a verifica, dodici automobilisti il cui tasso alcolemico superava il 5%, sogli limite prevista dalla normativa vigente. A conclusione del particolare servizio, i risultati conseguiti vedono otto persone deferite all’A.G. di cui: due (M.G.,  30 anni, ed M.F.  22 anni) per detenzione illecita di sostanze stupefacenti – (C.S. 19 anni, S.G. 22 anni, S.A. cl. 37 anni ed R.S. 51 anni) per falso materiale – C.S.L., 65 anni, per violenza privata e ingiuria – ed infine l’extracomiunitario N.C. 53 anni, per vendita di prodotti con segni falsi e violazione delle leggi sul commercio. A seguito del servizio, sono stati sottoposti a sequestro gr. 4 di sostanza stupefacente del tipo “cocaina” e gr. 10 del tipo “hashish”; sequestrati inoltre 50 articoli di abbigliamento tra cui capi di vestiario ed accessori.
Week-end all’insegna della prevenzione anche per i Carabinieri della Compagnia di Messina Centro. Positivi i risultati ottenuti nel servizio di controllo del territorio disposto dalla Compagnia Carabinieri, nelle giornate di sabato e domenica con particolare attenzione al fenomeno droga ed ai reati contro la persona. I militari dell’Arma, impegnati nello specifico servizio, hanno deferito in stato di libertà nr. 9 persone responsabili di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente e nr. 7 persone responsabili di rissa. Il particolare servizio, che ha visto impiegate 20 pattuglie dei Carabinieri delle Stazioni di Messina Centro – Giostra e Villafranca Tirrena, articolato su posti di controllo e perquisizioni di iniziativa, si è svolto nell’ambito dei territori dei comuni su cui ricade la competenza territoriale dei comandi Arma impiegati. Sequestro, di sostanza stupefacente effettuato a cura di una pattuglia di Messina Centro, nella centrale piazza Cairoli dove, nel corso di un posto di controllo, i militari hanno sottoposto a sequestro circa 25 grammi di “marijuana”, deferendo nell’occasione tre giovani messinesi. I Carabinieri della Stazione Giostra invece, sono intervenuti a sedare una rissa in quel quartiere, su segnalazione pervenuta alla Centrale Operativa del Comando Provinciale, da parte di un cittadino che aveva segnalato una lite in famiglia. I militari dell’Arma, al loro arrivo, hanno però trovato soltanto alcuni componenti di un nutrito nucleo familiare che per futili motivi aveva scatenato una furiosa lite. Tutti denunciati con l’accusa di rissa i sette componenti della famiglia, che sono stati condotti in caserma per gli accertamenti del caso. Nella serata di ieri invece, i Carabinieri di Villafranca Tirrena, nel corso di un posto di controllo, hanno rinvenuto a seguito di perquisizione personale a carico di tre giovani del posto, sostanza stupefacente del tipo “marijuana” confezionata in dosi per un peso complessivo di 15 grammi; i tre sono stati quindi deferiti all’A.G. di Messina, con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente.

Leave a Response