Messina. La Giornata nazionale sulla sindrome di Down

MESSINA – L’assessorato provinciale alla Solidarietà Sociale, in occasione della Giornata Nazionale delle Persone Down, promossa dal Coordinamento Nazionale delle Associazioni delle Persone con Sindrome di Down, ha inteso sostenere la riflessione sulla necessità di promuovere, a livello provinciale, una cultura dell’integrazione, volta a sviluppare processi di inclusione, di sostegno e di pari opportunità nei riguardi delle persone con sindrome di down.
“In quest’ottica – afferma l’assessore alla Solidarietà Sociale, Pio Amadeo – abbiamo sostenuto le iniziative promosse dall’AIPD, associazione italiana persone down, sezioni di Milazzo e Messina, che attraverso il confronto con i territori, da anni, operano per la promozione dei diritti delle persone down”.
“Il diritto dei diversamente abili – sostiene l’assessore Amadeo – alla qualità della vita è un principio di civiltà che, tuttavia, ancora stenta a trovare affermazione piena; in Italia ben 38.000 persone sono segnate da quest’anomalia genetica che le accompagnerà per tutta la vita e che, unitamente alle loro famiglie, vivono le problematiche che spesso producono esclusione ed emarginazione”.
“Il Convegno dal tema “E’ nato un bambino con la sindrome di Down; aiutiamolo a crescere”   – continua l’assessore – che si è svolto stamani in un Salone degli Specchi della Provincia Regionale di Messina totalmente gremito, rappresenta l’elemento nodale di svolta per il superamento di un gap culturale che permane nei nostri territori, poichè, come sostenuto tanto dal Presidente AIPD di Milazzo, prof. Vittorio Cannata, quanto dalla presidente di Messina Dott. Cettina Lanzafame, la diversità costituisce una ricchezza che merita di essere valorizzata”.
“L’Assessorato Provinciale alla Solidarietà Sociale – conclude l’assessore Amadeo – in questo anno europeo delle pari opportunità per tutti,  si è impegnato fortemente nel garantire percorsi di inclusione e servizi a sostegno della diversabilità, così da dare effettività al diritto di ogni persona alla cittadinanza ed alle pari opportunità”.

Leave a Response