Furci. Sequestrato 1 kg di droga, 28enne in manette

FURCI SICULO – Con l’apertura dell’anno scolastico, i carabinieri della compagnia di Taormina hanno intensificato i servizi di prevenzione e repressione, con particolare riguardo ai controlli in prossimità degli istituti e, in generale, nei luoghi frequentati da giovani lungo tutto il litorale ionico. E proprio tra i risultati dei numerosi controlli ed appostamenti di questi giorni è da inquadrarsi l’arresto, eseguito dai militari della stazione di Santa Teresa di Riva a carico di un giovane (Giuseppe Voccio, di 28 anni), di origine catanese ma residente a Furci Siculo. I fatti, verificatisi la scorsa notte, hanno portato al sequestro di un grosso quantitativo di   marijuana, rinvenuta a seguito della perquisizione veicolare del mezzo condotto dal giovane, che aveva già attirato l’ attenzione dei militari dell’Arma per via della vistosa macchina sportiva con cui si aggirava nei pressi di via delle mimose. Sottoposto a controllo da parte dei carabinieri, con una improvvisa accelerata, cercava di sottrarsi agli accertamenti di rito. La gazzella, tuttavia, lo ha bloccato alcune centinaia di metri più avanti e, dall’immediata perquisizione personale e veicolare, è stata rinvenuta – occultata sotto il sedile lato guida – una grossa busta contenente sostanze  stupefacenti, suddivisa in tre confezioni del peso di circa 150 grammi. I carabinieri della stazione, convinti del fatto che il giovane potesse detenere ulteriore sostanza, si sono recati presso un casolare, sito sempre  aFurci Siculo, in località “La pineta” di proprietà dello stesso giovane dove, occultata sotto alcuni cespugli,  è stata trovata ulteriore droga, confezionata con le medesime modalità di quella rinvenuta sull’autovettura. In particolare, la marijuana sequestrata, si presentava suddivisa in sacchetti del peso di circa 50 grammi ciascuno per un totale complessivo di un chilo e duecento grammi di sostanza stupefacente. Condotto in caserma Voccio è stato arrestato con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. Il giovane è stato quindi associato al carcere di Messina Gazzi a disposizione dell’autorità giudiziaria in attesa del rito di convalida.     

Leave a Response