Fondi ex Ponte, a Messina arrivano 340 milioni di euro

Palazzo Chigi esprime soddisfazione per la nuova destinazione dei fondi inizialmente previsti per il Ponte sullo stretto di Messina. Sono stati confermati gli impegni presi, si rileva nel consueto briefing serale, di lasciare in ogni caso questi fondi sui territori di Calabria e Sicilia. Quattro grandi opere in Sicilia, tra cui tre interventi sulla viabilità nelle città di Palermo, Catania e Messina, completamento dell’Agrigento-Caltanissetta, più il rifinanziamento delle strade provinciali e la prosecuzione dei lavori sulla Salerno-Reggio Calabria nel rispetto delle esigenze delle popolazioni locali.
Il governatore della Sicilia, Salvatore Cuffaro, si dice “soddisfatto per l’accordo
Le risorse destinate alla Sicilia per le infrastrutture saranno destinate in larga parte alla mobilità delle aree metropolitane di Palermo, Catania e Messina: 240 milioni verranno stanziati per la metropolitana di Palermo e altrettanti per la metropolitana di Messina. A Catania, invece, i 240 milioni di euro serviranno per la linea ferrata che collega Stesicoro all’aeroporto. La parte restante dai 906.973.000 di euro sarà destinata al finanziamento del secondo lotto della superstrada Agrigento-Caltanissetta.
“Oltre ai fondi per la metropolitana – rileva Cuffaro – a Messina saranno destinati ulteriori 100.000.000 di euro per la riqualificazione ambientale della zona Falcata. Per il collegamento Ragusa-Catania è stata avviata la fase di selezione del promotore finanziario. La Regione ha già stanziato 150 milioni di euro di risorse siciliane, le uniche al momento disponibili. Ci siamo impegnati a destinare altri 200 milioni di euro nell’attuale disponibilità regionale dei fondi Fas. Il ministero delle Infrastrutture e l’Anas si sono impegnati ad allocare altri 250 milioni di euro entro il 29 dicembre”.

Leave a Response