Messina, intitolata alla memoria di Calipari caserma Ps

MESSINA –  “Essere qui a Messina e in una caserma della polizia di Stato, è come riportare in qualche modo Nicola a casa. Ricordiamo un poliziotto, perche’ Nicola era un poliziotto, per formazione e per cultura, che aveva capito l’importanza, accanto alla repressione, della capacita’ di prevenire i fatti criminosi”. Sono le parole di Rosa Villecco, vedova di Nicola Calipari, il dirigente superiore della Polizia di Stato, medaglia d’oro al valor militare, al quale ieri a Messina e’ stata intitolata la caserma che ospita gran parte degli uffici della questura. Calipari aveva studiato all’universita’ di Messina e qui si era laureato in giurisprudenza. Poi aveva iniziato la carriera di avvocato penalista a Reggio Calabria, sua città d’origine, prima di scegliere 25 anni fa di entrare in polizia.

Leave a Response