S. Teresa. “Misserio ha bisogno di maggiori attenzioni”

S. TERESA – “Da diversi anni ormai la popolosa frazione di Misserio vive in uno stato perenne di disagio e molti sono gli interventi da realizzare per migliorare la vita dei suoi abitanti”: la denuncia è del consigliere comunale Vittorio Chillemi, unico rappresentante di Misserio a sedere, tra i banchi dell’opposizione, in Consiglio comunale. “Tra i tanti interventi urgenti – spiega Chillemi – si dovrebbero realizzare alcuni muretti di protezione della strada.  Stiamo aspettando che da oltre due mesi il Comune prenda i provvedimenti del caso – ha aggiunto il consigliere – visto che lo stesso sindaco, durante un sopralluogo, aveva verificato lo stato di pericolo”.
Ma sono tante altre le cose che secondo Chillemi si potrebbero realizzare a Misserio, come per esempio “un’area giochi per i bambini, sempre promessa e mai realizzata, e la riapertura del centro ricreativo per i giovani, esistente fino al 2004 e chiuso dall’amministrazione precedente senza motivo”.
“Ma tra i problemi principali di Misserio – spiega Vittorio Chillemi – c’è sicuramente il cimitero dove da diversi anni non ci sono più loculi liberi. Una situazione che crea disagio e malcontento agli abitanti  che si vedono sottrarre quelli acquistati. E ancora la manutenzione urgente da realizzare su tutto l’impianto d’illuminazione della frazione”
E intanto la minoranza consiliare ha presentato una seconda interrogazione  al sindaco Alberto Morabito per conoscere gli intendimenti dell’amministrazione comunale sulla  petizione popolare relativa allo stato di pericolo dei muretti di contenimento ubicati in prossimità del quartiere sturiale, del bivio quartiere chiesa nuova e di via S. vito, sempre nella frazione Misserio.
“Una situazione di grave pericolo – spiegano i 6 consiglieri – che è stata segnalata 2 mesi fa e che ancora non ha avuto un’adeguata risposta, nonostante le rassicurazioni del sindaco Morabito”. L’argomento sarà discusso in occasione del prossimo Consiglio comunale, fissato per venerdì alle 17.

Leave a Response