Alì, il Consiglio approva alcune variazioni di Bilancio

ALI’ – Si è svolto ieri sera, in seconda convocazione, il Consiglio comunale di Alì. Il rinvio è stato dovuto all’assenza dell’intero gruppo di minoranza a cui si è aggiunta quella del consigliere Filippo D’Angelo che si è dissociato dalla maggioranza nello scorso mese di luglio.
E così, dopo una prima battuta a vuoto, ieri sera con i soli sei consiglieri di maggioranza rimasti fedeli al sindaco Titta Di Blasi si è tenuta una seduta di Consiglio decisamente tranquilla, durante la quale sono stati trattati 6 punti previsti all’ordine del giorno, tutti approvati all’unanimità. Durante la discussione sulle variazioni di bilancio è stata approvata una maggiore previsione di spesa per pagamenti all’ATO di circa 18 mila euro. A tal proposito diversi consiglieri hanno manifestato la loro perplessità per il continuo aumento delle voci di spesa dovute all’ATO considerando che, a loro dire, il servizio reso non sta registrando nessun salto di qualità.
Inoltre è stato deliberato il trasferimento degli avanzi di bilancio 2005 e 2006, per circa 41mila euro, alla commissione che sta chiudendo la fase di dissesto finanziario apertasi nel 1995.
La commissione, infatti, sta procedendo alla definizione di un gran numero di contenziosi, raggiungendo accordi con i creditori sulla base di transazioni che comunque sono favorevoli anche per il Comune.
In merito all’assenza dei consiglieri di minoranza e dell’ex consigliere di maggioranza, il presidente Filippo Pantò si è dichiarato rammaricato anche se ha riconosciuto che ogni consigliere ha il diritto di svolgere il proprio mandato nel modo che ritiene più opportuno.

Leave a Response