Taormina. L’Fbi sulle tracce di un pericoloso gangster

TAORMINA – L’anziano padrino irlandese di Boston James «Whitey» Bulger, su cui pende una taglia da un milione di dollari, avrebbe fatto tappa a Taormina. L’Fbi ha trasmesso ieri sul proprio sito web un video che ritrae un’anziana coppia a passeggio sul Corso di Taormina. Secondo i federali potrebbe trattarsi del noto gangaster di origini irlandesi, considerato uno dei 10 criminali più ricercati d’America. Bulger ispirò a Martin Scorsese il ruolo di Frank Costello, interpretato da Jack Nicholson, nel film premio Oscar “The Departed”.
Il video è stato girato il 10 aprile scorso a Taormina da un agente dell’antidroga statunitense in vacanza nell’isola. Nelle immagini si vede una coppia di anziani e l’Fbi sospetta che si tratti proprio del 77enne Bulger e della sua compagna Catherine Creig, di 56 anni. L’uomo, implicato tra le altre cose in 19 casi di omicidio, fece perdere le tracce nel 1995. L’ultima volta Bulger era stato avvistato a Londra a settembre del 2002 ma secondo gli investigatori si sposta costantemente in tutto il mondo.

 

 Nei giorni scorsi alla Questura di Messina si è svolto un vertice fra gli investigatori americani, il questore Santi Giuffrè ed il dirigente della Squadra Mobile Marco Giambra. L’incontro è servito a mettere a punto le strategie investigative nella speranza di poter ottenere indizi utili alla cattura del gangster Gli agenti della Squadra Mobile hanno distribuito le foto dell’anziano padrino negli alberghi taorminesi e nelle associazioni culturali e sportive italo-americane della Sicilia. Per il momento però la Polizia italiana non ha ancora raccolto elementi di rilievo per le indagini. Comunque stiano le cose, la notizia è stata ripresa da giornali e tv di tutti i continenti. E ciò, indubbiamente, ha costituito per Taormina un momento di pubblicità planetaria a costo zero. Nel tg90 di sabato 15 settembre, il video che ritrae la coppia a passeggio sul corso Umberto a Taormina.

Leave a Response