Messina. Alla Provincia, Caputo e Gentile lasciano Fi

MESSINA – I consiglieri provinciali Maria Letizia Caputo e Giovanni Gentile hanno lasciato Forza Italia aderendo al movimento per l’autonomia Mpa. Lo hanno annunciato gli stessi Caputo e Gentile in un comunicato stampa. ”Nel momento politico attuale – si legge nella nota –  non riconoscendo più i quadri dirigenti del partito di Forza Italia e, soprattutto, il commissario provinciale (che non è in grado di svolgere tale ruolo) e pensando che il partito sarebbe stato una forza di cambiamento e di rinnovamento ponendosi non soltanto come leader della coalizione ma anche come il partito di rilancio per sviluppare una vera progettualità politica sul territorio della provincia di Messina, non ci riconosciamo più all’interno del partito.
”Il problema vero – sostengono Caputo e Gentile –  è che “ci sono troppi politici che credono, con una convinzione basata sull’esperienza, che sia possibile ingannare tutte le persone in tutti i momenti”, ma così non è. E come abbiamo affermato, mesi fa, Forza Italia non è più un partito dall’insediamento del nuovo commissario, ma è una casa aperta (chi entra e chi esce), il primo che arriva comanda. Forza Italia a Messina non funziona più, o meglio, funziona ad uso personale.
”Non esistono più nè riunioni di partito  né di gruppo. Non esiste classe dirigente che sviluppi un vero progetto politico di sviluppo economico su tutto il territorio provinciale a tanto altro ancora. Ed è per tutti questi motivi ed,  altri ancora, che lasciamo con grande amarezza il gruppo di Forza Italia ed aderiamo al gruppo del Movimento per l’Autonomia – MPA.
Ringraziamo il capogruppo, Angelo Passaniti  e tutti i colleghi del gruppo di Forza Italia per la loro disponibilità e gli auguriamo tanta fortuna.
Al presidente Leonardi – si legge infine nel comunicato stampa –  daremo il nostro appoggio e sostegno per delineare valide proposte politico-programmatiche fino alla scadenza del suo mandato”.

 

 

 

Leave a Response