Sanità, da ottobre chiuse 14 guardie mediche

MESSINA – Drastico taglio alle guardie mediche siciliane. Entro la fine dell’anno saranno chiusi in tutto il territorio regionale 43 presìdi sanitari, 21 dei quali nella sola provincia di Messina. La decisione è stata presa dall’assessore regionale alla Sanità, Roberto Lagalla, che ha già firmato e trasmesso a Roma i relativi decreti. Alle Asl viene data indicazione di procedere alla soppressione delle guardie mediche secondo precisi criteri: dovranno essere chiuse le sedi che registrano un numero di accessi inferiore ai 1.500 annui, con distanza dal presidio più vicino inferiore ai 20 km; quelle che registrano accessi compresi tra i 1.500 e i 3.500 annui, con distanza dal presidio più vicino inferiore a 10 km; quelle con accessi inferiori ai 3.500 annui, con distanza dal presidio più vicino inferiore ai 10 km e con popolazione servita inferiore a 10.000 abitanti. La provincia di Messina perderà 21 guardie mediche: 14 già dal prossimo 1 ottobre e altre 7 entro la fine dell’anno. Entro il 30 settembre, inoltre, l’assessore Lagalla firmerà altri decreti riguardanti il taglio di 30 postazioni del 118 in tutta la Sicilia.

Leave a Response