Antillo, si inaugura la grande campana per la pace

ANTILLO – Mentre si definiscono gli ultimi dettagli organizzativi dell’attesa manifestazione inaugurale della Grande Campana per la Pace, dedicata ai dispersi di tutte le guerre, che si terrà ad Antillo il 21 e 22 settembre prossimi, sul monte Pizzo Monaco sono ormai prossimi alla conclusione gli ultimi lavori predisposti dall’Amministrazione Comunale di Antillo per migliorare l’area destinata ad accogliere l’imponente Campana bronzea e per rendere maggiormente fruibile per il pubblico questa importante opera dall’indubbia valenza etica e culturale.
Nei mesi scorsi, come si ricorderà, una volta completati i lavori di realizzazione dell’ampio spiazzale sul monte Pizzo Monaco e dopo il trasferimento della Campana ad opera dei Vigili del Fuoco di Messina, era stata chiamata la stessa ditta che aveva prodotto il manufatto, la Marinelli Pontificia Fonderia, ad eseguirne la collocazione e ad effettuare la messa in opera dell’impianto elettrico e dei meccanismi computerizzati necessari al suo funzionamento.
In queste ultime settimane, invece, l’attenzione dell’Amministrazione Comunale si è concentrata soprattutto nel ricercare le soluzioni più appropriate per migliorare l’area destinata ad accogliere l’imponente Campana bronzea e per rendere più agevole e sicura la via d’accesso al sito che ospiterà questa importante opera.
Così, l’ampio spiazzale su cui si erge la Campana è stato adeguatamente rivestito con mattoncini che riproducono il simbolo della pace, mentre il perimetro esterno è stato utilizzato per mettere a dimora piante e specie vegetali d’alta quota che rendano il luogo più accogliente e confortevole per i visitatori.
Particolare attenzione è stata poi rivolta anche alla strada Giardino di Redenzione-Pizzo Monaco la quale è stata interamente asfaltata al fine di consentire agli antillesi e ai potenziali turisti di percorrere l’arteria più agevolmente e in condizioni di maggiore sicurezza.
Grande soddisfazione ha manifestato il sindaco Antonio Di Ciuccio per il raggiungimento, dopo 14 anni di attesa, di questo importante traguardo, reso possibile grazie all’impegno continuo e agli sforzi profusi, in questo lungo arco di tempo, dall’Amministrazione Comunale e dal “Comitato pro erigenda Campana”.
Il primo cittadino ha inoltre sottolineato: “che l’installazione della grande Campana, che certamente proietterà Antillo e la Val d’Agrò alla ribalta delle cronache regionali e nazionali, dovrà costituire non un punto d’arrivo, ma, semmai, il fulcro per la successiva realizzazione di un “Polo Meridionale per la Pace” che si faccia portatore di una proposta di pace concreta e tangibile che promana dalla nostra Sicilia”.

Leave a Response