Messina. L’ex boss Giuseppe Mulè evade dai domiciliari

MESSINA – L’ex boss del rione Giostra, Giuseppe Mulè, 50 anni, da tempo malato di Aids, è fuggito dalla sua abitazione dove si trovava agli arresti domiciliari per le sue gravi condizioni di salute. Lo scorso agosto il Tribunale di sorveglianza di Milano aveva concesso a Mulè gli arresti ospedalieri, ma l’ex boss di Giostra non è stato trovato in casa. Nel ’98 Giuseppe Mulè era fuggito dal reparto di malattie infettive dell’ospedale “Margherita”. La sua latitanza era durata due settimane prima di essere rintracciato e riportato in carcere. Mulè è stato condannato all’ergastolo per quattro omicidi e tre tentativi di omicidio nell’ambito del maxi-processo “Peloritana 2”.

Leave a Response