Roccalumera festeggia la Madonna della Catena

ROCCALUMERA – Culmineranno domani con la processione lungo le vie del paese, a Roccalumera, i festeggiamenti in onore della Madonna della Catena. Una festa alla quale i roccalumeresi sono visceralmente legati dal lontano 1893, quando allo scultore letojannese Francesco Lo Turco venne ordinato di scolpire una statua della Madonna, simile a quella di Mongiuffi Melia, in quanto i fedeli del versante jonico messinese nutrivano grande devozione per la Vergine venerata con quel titolo. Da allora il culto da “matri Catina” è cresciuto nel corso dei lustri. Ogni anno, la prima domenica di settembre, i fedeli rinnovano i tradizionali festeggiamenti in onore della Vergine. Domani nell’omonima chiesa che sorge sulla Statale saranno celebrate 6 messe: alle 6, alle 7, alle 8, alle 9 e alle 10. 30 nel corso della mattinata. Quest’ultima sarà officiata da mons. Giuseppe Scarcella. Le sesta messa sarà celebrata al rientro della processione. Il simulacro della Madonna della Catena uscirà dalla chiesa alle 17, per fare rientro, trionfalmente, dopo oltre quattro ore di processione.
I festeggiamenti in onore della Madonna della Catena si erano aperti la sera dello scorso 26 luglio, con la collocazione della statua sulla Vara, che durante l’anno posa sul trono dell’altare maggiore. La scorsa domenica, la visita del vescovo ausiliare mons. Franco Montenegro, che ha impartito il sacramento della cresima.
La festa è stata accompagnata anche da momenti ludici, dai giochi del palio e da rappresentazioni teatrali.

Leave a Response