Il Giro podistico delle Isole Eolie tra sport e turismo

LIPARI – Il connubio Sport e Turismo si conferma la principale chiave di lettura del successo del “Giro delle isole Eolie”. La settima edizione della gara podistica nazionale ha già battuto il record dei partecipanti. Saranno, infatti, 150 gli atleti, provenienti dall’intera penisola, che si contenderanno la vittoria nelle cinque giornate di gara previste, dal 10 al 15 settembre, a Lipari, Vulcano e Salina. Il precedente primato era stato stabilito nel 2005 con 129 podisti al via. Le tappe (due a Vulcano e Lipari ed una a Salina) avranno una lunghezza variabile tra i 6,300 ed i 15,300 km e si snoderanno fra le più belle località dell’arcipelago, costeggiando il mare ed immergendosi nella meravigliosa macchia mediterranea. Saranno stilate ogni giorno delle classifiche, che determineranno poi la graduatoria conclusiva. L’evento eoliano nasce dal desiderio degli organizzatori di offrire ad atleti e agli appassionati una corsa podistica ed una vacanza emozionante, usufruendo della grande ospitalità della popolazione eoliana e delle confortevoli strutture recettive.
Per quanto concerne l’aspetto prettamente agonistico, diversi saranno i protagonisti. In campo maschile, favorito d’obbligo Luigi Guidetti, vincitore delle due ultime edizioni e tesserato per la società Corradini Rubiera, la stessa del campione Olimpico, Baldini. Cercheranno di impedirgli il tris Fausto Barbieri (Gabbi Bologna) ed i messinesi Demetrio Moio (Atletica Villafranca) e Fabio Ruggeri (Airone Palermo). Tra le donne, i favori del pronostico sono per la detentrice del titolo, Maurizia Giacomozzi (Podististica Solidarietà Roma). Le contenderanno il successo Lorena Perosini (Fly Flot Brescia) e Roberta Lodesani (Corradini Rubiera), moglie di Guidetti. Potrebbe inserirsi nel lotto delle migliori anche Maria Barresi (Club Atletica Torrese).     

Leave a Response