Taormina. 17mila visitatori per la mostra di Antonello

TAORMINA – Sono stati quasi 17.000 i ticket d’ingresso emessi per la mostra de “L’Annunciata” e “Ritratto d’ignoto”, le due opere di Antonello da Messina che sono state esposte dai primi di luglio a Palazzo Corvaja di Taormina. I quadri, domani, partiranno per Cefalù dove saranno esposti nei saloni del museo Mandralisca.
“Un risultato eclatante che – dice l’onorevole Giovanni Ardizzone, questore della presidenza della Regione Siciliana – ha confermato quanto detto in occasione dell’inaugurazione della mostra: Taormina è punto di riferimento siciliano per il turismo culturale. Partendo da quest’avvenimento bisogna continuare a lavorare sul progetto che Regione e Comune di Taormina hanno lanciato con il trasferimento a Palazzo Corvaja dei due capolavori di Antonello”. Secondo Ardizzone: “Già dai primi di settembre, Presidenza della Regione, assessorato ai beni culturali e Comune si ritroveranno per completare il progetto che prevede che a Taormina vengano esposti i maggiori capolavori dell’arte siciliana”.
 “Il successo ottenuto dalla mostra su Antonello da Messina a Taormina conferma– ha dichiarato l’assessore ai beni culturali Lino Leanza- che abbiamo visto giusto quando si è stabilito di far circuitare le nostre opere in Sicilia. Continuiamo, dunque, a percorrere la strada che abbiamo deciso di privilegiare e che sposta il nostro patrimonio culturale all’interno dell’ isola. Avere contemporaneamente a Palazzo Corvaja  l’”Annunziata” e “Ritratto d’ignoto” è stata un’opportunità che ha provocato ricadute positive sull’immagine turistica di Taormina”.
“Il successo della mostra dedicata ad Antonello, non può considerarsi –ha detto il sindaco di Taormina, Carmelantonio D’Agostino- al di fuori d’ogni previsione. L’amministrazione comunale, quando ha varato quest’iniziativa, era convinta che la risposta del pubblico sarebbe stata grande. Abbiamo avuto, come ci comunica Taormina Arte che ha curato il botteghino della mostra, una media di 300 ingressi al giorno con punte di 500. L’intuizione è stata confermata dai fatti. Ci siamo mossi rispettando il programma che abbiamo presentato agli elettori. Il nostro progetto è stato pienamente condiviso dall’assessore Leanza che ha autorizzato il trasferimento a Taormina dei preziosi dipinti di Antonello. Ora si tratta di andare avanti su questa strada. Taormina ha tutte le caratteristiche per continuare a proporsi ai mercati turistici internazionali come città culturale”.

Leave a Response