Patti, i sindacati: ”Denunceremo ritardi e carenze”

MESSINA – “Denunceremo ritardi e carenze”. Questo l’atto di accusa di Cgil, Cisl e Uil che, a seguito della tragedia di Patti, sono oggi intervenute sui roghi che nelle ultime settimane hanno colpito la città e la provincia.
“La tragedia di ieri – hanno sottolineato Spanò, Bernava e Amato – era stata annunciata. Messina è la città che ospita, tra Nebrodi e Peloritani,  la maggior parte del patrimonio boschivo siciliano, a fronte di un corpo forestale esiguo, di vigili del fuoco ridotti all’osso e di una protezione civile praticamente inesistente”.
“Da un anno – hanno concluso i segretari confederali – denunciamo carenze e ritardi. Da un anno protestiamo per chiedere ai  governi nazionale e regionale la stabilizzazione e una maggiore dignità per i lavoratori forestali e il potenziamento dell’organico dei Vigili del Fuoco.  Ora che l’emergenza è esplosa in tutta la sua gravità, senza che nessuno abbia adottato i provvedimenti necessari, pretendiamo che la ripartizione delle risorse avvenga secondo la reale valutazione delle esigenze del territorio e non secondo logiche clientelari”.

Leave a Response