Messina. Giuseppe Pontillo non risponde al Gip

MESSINA – L’allevatore Giuseppe Lombardo Pontillo, 37 anni, arrestato giovedì mattina dagli uomini del distaccamento Sarrizzo della Forestale con l’accusa di incendio boschivo, è comparso, nel carcere di Gazzi, davanti al giudice per le indagini preliminari Maria Angela Nastasi. L’uomo si è avvalso della facoltà di non rispondere.
Lombardo Pontillo, originario di Militello Rosmarino, ammanettato a San Fratello, è ritenuto l’autore del rogo che, tra il 23 e il 24 luglio scorsi, ha mandato in fumo 45 ettari di macchia mediterranea nelle colline messinesi, mettendo a rischio anche l’incolumità di quattro tecnici della Telecom, impegnati sui Colli per lavori di manutenzione ad un ripetitore.

Leave a Response