Taormina. Comune-albergatori, pace fatta?

TAORMINA – Immediatamente dopo Ferragosto, Amministrazione comunale e albergatori cercheranno di sanare una diatriba che rischia di creare insanabili fratture tra gli imprenditori e Palazzo dei Giurati.  L’incontro potrebbe svolgersi anche giovedì 16 agosto. Prevista la partecipazione del presidente dell’associazione albergatori, Giuseppe Trefiletti, del sindaco, Carmelantonio D’Agostino, del vice sindaco, Eligio Giardina e dell’assessore al Turismo, Salvo Cilona.
“E’ impensabile che gli albergatori decidano, sul serio, di non collaborare più con il Comune nel presentare, in coincidenza con le Borse del Turismo, in Italia ed all’estero l’immagine di Taormina”. Lo dice l’assessore Cilona, commentando le recenti dichiarazioni, riportate dagli organi d’informazione, del presidente Trefiletti. “A mio avviso – continua – la diatriba è stata gonfiata. I rapporti tra amministrazione ed imprenditori sono eccellenti. Sappiamo che gli albergatori sono impegnati a garantire il meglio ai loro clienti e che, per arrivare a risultati ottimali, puntano a tutelare l’immagine della città. In quest’ottica continuano ad avanzare proposte e richieste. Insomma, chiedono la soluzione dei problemi e delle emergenze e giocano il loro ruolo in maniera egregia”. L’assessore, così continua: “L’amministrazione è molto attenta alle richieste degli albergatori perché, come loro, ritiene che l’immagine della città deve essere tutelata, valorizzata, promossa”.
Trefiletti, da parte sua, in alcune dichiarazioni aveva detto: “L’amministrazione comunale dovrebbe essere più vicina agli albergatori che sono quelli che portano i turisti a Taormina. Recentemente, invece, alcune decisioni dalla Giunta vanno in senso opposto perché non rispettano il senso delle nostre richieste”. Il presidente degli albergatori si riferiva, principalmente, alle ordinanze per gli intrattenimenti musicali e per il piano viabilità. “Anche su questi fatti – aggiunge Cilona – siamo pronti a continuare il dialogo con gli albergatori. Di certo è impensabile che Comune ed imprenditori si presentino “divisi” alle prossime borse del turismo”. “Noi – ha, invece, dichiarato Trefiletti- siamo pronti ad interrompere la collaborazione con il Comune ed inserirci nel programma di promozione turistica della Provincia regionale di Messina”. “Una soluzione – precisa l’assessore – che non soddisferebbe le esigenze della città e nemmeno quella degli albergatori. Vorrebbe dire inserire l’offerta Taormina tra quelle di tante altre decine di località del messinese rischiando, così, di fare molta confusione. L’amministrazione, invece, ritiene che l’immagine di Taormina deve essere proposta in maniera chiara sui mercati internazionali. Per questo si sta lavorando per arrivare ad un chiarimento. Per quanto riguarda il Comune intendiamo continuare a collaborare con gli albergatori. Ci muoveremo di conseguenza ed anzi, per le prossime fiere, cercheremo di coinvolgere i commercianti”.
L’imminente incontro Comune-Albergatori, oltre che a riallacciare i rapporti, dovrebbe servire per programmare le prossime borse turistiche. “In programma – dice Cilona – la Fiera di Tokio a settembre e quella di Sa Pietroburgo dal 3 al 5 ottobre. Seguiranno quelle di Bacellona e Londra”.

Leave a Response