Letojanni e Mazzeo, “lotta” ai falò di Ferragosto

LETOJANNI – Sarà potenziato il servizio di vigilanza sulla strada statale 114, la rete viaria urbana e sulle spiagge nel territorio dei comuni di Letojanni e Taormina. In particolare, a cavallo di Ferragosto, su tutto il litorale, sarà contrastato il fenomeno dei falò sulle spiagge della notte di mezz’agosto. E’ allo studio, inoltre, la possibilità di organizzare uno o due falò “comunali” in maniera tale da evitare il proliferare dei fuochi, potenzialmente pericolosi, e che sono espressamene vietati dalla legge. E’ questo il risultato di un vertice che ha visto la partecipazione degli amministratori dei due comuni e dei responsabili dei due comandi Polizia Municipale oltre che della Capitaneria di Porto, dei carabinieri e della Polizia di Stato. “Con i falò comunali potrebbe essere possibile creare punti di aggregazione controllati. Intendiamo, insomma –ha detto il sindaco di Letojanni, Gianni Mauro – tamponare gli effetti non graditi di quello che sarà il momento più caldo, dal punto di vista dell’afflusso di turisti e di auto, di tutta l’estate. Pensiamo certamente alla repressione ma principalmente alla prevenzione. E’ per questo che, su invito di Salvatore Valerioti, delegato del sindaco di Taormina, Carmelantonio D’Agostino, per la frazione di Mazzeo, abbiamo voluto organizzare un vertice tecnico che, speriamo, possa produrre i frutti che ci aspettiamo”. Ai servizi di controllo parteciperanno,  oltre che i vigili urbani dei due comuni, i carabinieri. La Polizia di Stato interverrà con agenti dei nuclei speciali attualmente di stanza presso il Commissariato taorminese. Sul posto saranno presenti anche i militari della Capitaneria di Porto.
Per frenare e regolamentare il flusso delle auto nella frazione Mazzeo di Taormina ed a Letojanni, è stato deciso di bloccare, a partire dalle 18,00 del 14 agosto, l’accesso, ai non residenti, ai centri urbani. Per questo, saranno istituiti veri e propri posti blocco. “Per far scorrere il traffico sulla SS114, saranno chiusi i semafori che si trovano sulla statale all’incrocio per Mongiuffi Melia. In questa maniera –spiega Agostino Pappalardo, comandante della Polizia Municipale di Taormina- speriamo di evitare le interminabili code di auto che negli anni passati hanno determinato il  caos su tutta la rete viaria del comprensorio”.

Leave a Response