S. Teresa. Gli scout in pellegrinaggio a Lourdes

S. TERESA DI RIVA – Il mondo insegna che la vita ha valore solo se sei sano, bello, forte e prestante; a Lourdes gli scout AGESCI di S.Teresa hanno scoperto la rivoluzionaria proposta di Cristo: un mondo in cui chi è più debole e sofferente, chi ha bisogno di aiuto, ha la precedenza assoluta, nel traffico delle strade, come nelle attenzioni della gente. Un mondo in cui ognuno è accettato ed amato per quello che è. Con la paterna guida di S.E. Mons. Bregantini, Vescovo di Locri-Gerace, un lungo treno ha attraversato l’Italia accogliendo giovani scout, disabili e pellegrini, per giungere infine a Lourdes dove l’ascolto della Parola di Dio, la preghiera e l’assistenza ai bisognosi, hanno scandito i tempi del pellegrinaggio.
All’alba del 1 agosto, presso la grotta dell’apparizione, insieme centinaia di scout italiani, francesi e polacchi, i giovani di S. Teresa hanno rinnovato solennemente la promessa scout, festeggiando i cento anni dalla nascita dello scoutismo mondiale. Inoltre gli scout santateresini, insieme ad alcuni pellegrini della Parrocchia Sacra Famiglia, hanno donato al Vescovo Bregantini, quale gradito omaggio, un quadro con l’immagine della Madonna della Vita.

Nel TG90 del 7 agosto un ampio servizio sul pellegrinaggio con le interviste agli scout di S.Teresa

Leave a Response