Beninati: ’28 milioni alla Fiera di Messina e Palermo’

MESSINA – ventotto milioni di euro per rilanciare gli enti Fiera di Messina e Palermo e farli uscire dalle difficoltà economiche nelle quali si trovano. Arriveranno dal Por 2007-2013.
Ad annunciarlo a margine della cerimonia di inaugurazione della 68° Fiera internazionale di Messina, l’assessore regionale alla Cooperazione, Nino Beninati il quale ha reso noto di essere riuscito ad inserire i due Enti Fiera (Messina e Palermo) nei programmi di finanziamento del prossimo Por (2007-2013) attraverso l’asse 6 finalizzato ad interventi nelle attuali sedi o in nuove aree da individuarsi.
“Ritengo – ha detto l’on. Beninati – che sia un segnale importante di attenzione nell’ottica di quel nuovo percorso di rilancio degli enti fiera siciliani, Messina e Palermo, di antica tradizione, al quale auspico possa aggiungersi anche l’appoggio del governo nazionale per ottenere ulteriori fondi che sono indispensabili al potenziamento logistico ed infrastrutturale del sito dell’ente Fiera di Messina e di Palermo.
Il rilancio delle Fiere siciliane – ha aggiunto l’esponente del governo Cuffaro – passa attraverso l’efficienza, la qualità, l’innovazione e le intese non soltanto come crescita e sviluppo delle attività imprenditoriali, effettuate con le tradizionali manifestazioni fieristiche, ma anche con attività collaterali di rilevante importanza per il tessuto produttivo ed economico che ad essa si rivolge.
Tutto questo può trovare ulteriori opportunità di successo nella prospettiva del Mediterraneo come area di libero scambio dell’anno 2010. 
Un chiaro esempio di ciò lo avremo a breve con il “Progetto Paese” iniziativa coordinata dall’assessorato alla Cooperazione – prevista nella sottomisura 6.06 del Programma Operativo 2000-2006 –  e che intende favorire il processo di internazionalizzazione del territorio regionale e di promozione del sistema economico-produttivo siciliano attraverso un approccio di sistema che utilizza una metodologia innovativa.
La prima fase del Progetto Paese ha portato alla individuazione di 3 Paesi esteri (Romania, Stati Uniti e Tunisia) sui quali l’Amministrazione regionale ha inteso concentrare le proprie risorse. Dopo le prime missioni istituzionali (maggio-giugno) in questi Paesi, la fase siciliana di incoming (novembre-dicembre) delle aziende straniere avverrà su mia indicazione alla Fiera di Palermo, per il progetto Paese Stati Uniti) e Messina (per i progetti Tunisia e Romania). Ritengo che si tratti di una opportunità importante. Stiamo già programmando altre due missioni “Progetto Paese 2″ nelle Nazioni Russia ed India”.

Leave a Response