Taormina, entro l’anno in appalto lavori Villa Bosurgi

TAORMINA – Entro la fine dell’anno, la Regione appalterà i lavori per il restauro di Villa Bosurgi, l’immobile che si trova proprio sulla cima dello spettacolare scoglio che fa parte della Riserva Isolabella. Lo ha annunciato, questa sera, l’assessore regionale ai Beni culturali Lino Leanza nel corso di un vertice operativo che ha visto impegnati, insieme ai funzionari dell’assessorato, l’amministrazione comunale, i capigruppo consiliari e i responsabili dell’Ufficio tecnico di Palazzo dei Giurati. “I soldi per l’intera operazione che comprenderà anche il progetto per rendere accessibile l’isolotto e varare la nuova gestione dell’intera Riserva ci sono. Si tratta di quasi un miliardo e 300 milioni di euro. Esistono, insomma, tutti i presupposti – ha sottolineato Leanza – per poter andare avanti in maniera celere”.
L’assessore ha esposto al vice sindaco Eligio Giardina ed ai rappresentanti della comunità taorminese le idee progetto maturate sino ad ora per garantire l’integrità della Riserva e assicurarne la fruibilità. “Pensiamo –ha detto Leanza- alla ristrutturazione della villa per farne una residenza di personaggi illustri, veramente illustri, in visita in Sicilia. Nel complesso, l’Isolabella, in base a quest’ipotesi progettuale, dovrebbe diventare un “museo di se stessa” con al centro una residenza di rappresentanza esclusiva se non unica al mondo”.
Secondo quanto esposto dall’assessore Leanza, il progetto per il restauro sarà pronto entro un paio di mesi. “Immediatamente dopo, si passerà alla fase delle consultazioni e delle verifiche. Certo è –ha detto ancora l’assessore- che tutto quanto si farà ad Isolabella dovrà essere concordato tra gli assessorati regionali BBCC ed al Territorio ed il Comune. Si deve andare verso un progetto di restauro ed un piano di gestione pienamente condivisi”. Per arrivare al varo di un piano di gestione della Riserva Isolabella, sarà costituito un gruppo di lavoro che vedrà coinvolti Comune, Regione (assessorati BBC e Territorio) e Soprintendenza. “Mi auguro – ha detto Leanza – che già nell’estate del 2008, l’Isolabella possa essere già un punto di forza dell’offerta turistica di Taormina”. Nel corso dell’incontro, sono emersi problemi legati agli accessi all’isola. Molti dei consiglieri intervenuti, infatti, si sono dichiarati perplessi vista la posizione del sito. “Nel progetto molta attenzione sarà dedicata – ha precisato Leanza- proprio a questo particolare”. “Importante –ha dichiarato il vice sindaco ed assessore ai BBCC, Giardina – che tutto quanto sarà progettato e realizzato per l’Isolabella veda il Comune protagonista”.
La presenza dell’assessore ai BBCC a Taormina ha offerto agli amministratori comunali la possibilità di affrontare la questione relativa al futuro dell’ex Villaggio “Le Rocce”, che si trova a pochissima distanza dell’Isolabella.  “Dobbiamo vigilare anche su questa porzione di territorio taorminese per evitare, così come è stato suggerito dagli amministratori locali, che quanto si farà ad Isolabella venga – ha detto Leanza – vanificato a seguito”. Si deve fare di tutto per assicurare a Taormina il più alto livello di vigilanza e salvaguardia del suo territorio”.

Leave a Response