Fiumedinisi. ”Notte bianca”, migliaia di presenze

FIUMEDINISI – L’antico centro collinare assediato da ieri sera e fino alle 8 di questa mattina da circa tremila visitatori che hanno vissuto una coinvolgente ‘’Notte bianca’’. Una vera folla, se si tiene presente che Fiumedinisi conta poco più di mille abitanti.  Un successo, dunque, che ha sorpreso gli stessi amministratori comunali. E’ stato proposto un coktail di spettacoli per soddisfare giovani, meno giovani e bambini di ogni età. Discoteca sotto le stelle in pizza S. Pietro con il dj Gianni Camelia , giocolieri, ‘’mangiafuoco’’, trampolieri, gruppi musicali lungo la via Bottari, che hanno proposto coinvolgenti balli afro-americani, bande musicali e liscio in piazza Matrice, gremita all’inverosimile. Molto ammirata la statua del Cristo in acciaio a grandezza d’uomo dello scultore santateresino Nino Ucchino. E poi non sono mancati gli stand gastronomici con prodotti tipici della Valle del Nisi, tra cui i gustosi maccheroni e salsicce. Per dare l’idea della folla che si è ‘’impadronita’’ di Fiumedinisi basta dire che ad esaurimento degli spazi adibiti a parcheggio la fila di auto ha raggiunto contrada Madonna delle Grazie, una zona distante quasi 2 chilometri dal centro. ‘’Una ‘’Notte bianca’’, come ha sottolineato l’assessore Nino Cascio, “pianificata in ogni minimo particolare per dare all’esterno un’immagine di qualità del nostro paese, obiettivo che ritengo abbiamo ampiamente raggiunto’’. La gente, insomma, ha trascorso una ‘’notte spensierata, all’insegna del più sano divertimento’’, ha aggiunto il sindaco, l’on. Cateno De Luca. Altro momento particolarmente significativo il montaggio della ‘’Vara’’ di fronte all’antica e stupenda chiesa dedicata a Maria SS. Annunziata, la cui festa  è in programma il 12 agosto. I lavori per assemblare la grande macchina votiva del peso di oltre due tonnellate e che sarà trasportata a spalla da circa 200 devoti, sono iniziati alle 5 e si sono conclusi dopo tre ore, sotto lo sguardo incuriosito e attento di turisti e emigrati fiumedinisani rientrati in paese per la festa, che nel corso delle varie fasi,  hanno gustato granite di limone e di gelsi nostrani  preparate dal bar ‘’Centrale” di Pippo’’. Le due piazze si sono spopolate allo spuntare del sole, che ha esaltato ancor di più le bellezze naturali e paesaggistiche di un paese che anche in questa occasione ha riaffermato la disponibilità e il grande cuore della sua gente. La ‘’Vara’’,  che viene riproposta ogni 5-6 anni e sulla quale il giorno dei festeggiamenti prenderanno posto personaggi viventi che interpreteranno la Madonna, il Padreterno e l’Arcangelo Gabriele, è stata sistemata di fronte al portone centrale della Matrice, simbolo della religiosità e dell’attaccamento dei fiumedinisani alla loro terra, per essere ammirata da quanti in questi giorni visiteranno Fiumedinisi.  Nella tarda mattina, infine,  significativa cerimonia di gemellaggio tra la locale banda musicale e quella di Fabrica di Roma.
Nell’edizione di domani, 30 luglio, ampio servizio sulla manifestazione.

Leave a Response