S. Alessio. “Premio Zappalà” a Rita Borsellino

S. ALESSIO SICULO – L’associazione “Amici di Onofrio Zappalà – Per non dimenticare”  ha ufficializzato il programma delle manifestazioni per ricordare Onofrio e tutte le vittime della strage alla stazione di Bologna del 2 agosto 1980.
Motivi organizzativi hanno quest’anno  richiesto una diversa articolazione delle iniziative.Il  2 agosto alle ore 18,00  i compagni di classe e gli amici deporranno  un corona sulla tomba di Onofrio. Alle 19,30 nella chiesa parrocchiale di Sant’Alessio Siculo sarà celebrata una Messa in suffraggio con la partecipazione delle autorità.
Il 4 agosto alle ore 21,30 nella cavea di Furci Verde a Furci Siculo, II Edizione del Premio Zappalà – Incontro alla vita – (Serata d’onore per un amico). La serata, che si svolge  da quest’anno in forma itinerante,  vedrà la consegna del Premio Zappalà 2007 a Rita Borsellino, “a riconoscimento del suo impegno rivolto a tutti ma soprattutto ai giovani nel fare memoria e testimonianza di legalità”. Sempre per fare memoria e nel ricordo di quel tragico evento, con momenti diversi di riflessione, interverranno: Paolo Bolognesi, Presidente dell’Associazione Nazionale familiari vittime delle stragi e Roberto Scardova, Giornalista di RAI 3, e memoria storica dei cosiddetti anni di piombo. Nel corso della serata, frammenti di canti e musica di tradizioni popolari siciliane. Anche quest’anno, sia per il 2 che per il 4 agosto, è confermato l’appuntamento con l’ormai tradizionale Annullo speciale Filatelico di Posteitaliane, con le esclusive cartoline preparate dagli artisti Nino UCCHINO  e Licinio FAZIO “ E’ stato un anno difficile durante il quale l’associazione ha rivisto la propria organizzazione ed  ha  lavorato per raggiungere accordi,  per consolidare il Premio Zappalà, riservato agli studenti con l’erogazione di borse di studio.  Proprio per raggiungere tali obiettivi, si è ritenuto di soprassedere per il corrente anno all’erogazione delle suddette borse di studio, rimodulando per quest’anno i progetti previsti Siamo certi che per il 2 agosto saremo in grado di comunicare di accordi raggiunti con le amministrazioni interessate. Crediamo di fare ciò insieme a loro, proprio perché vale la pena sottolineare che la proposta da noi lanciata, diventi patrimonio di tutti ed abbia sicure fondamenta per essere riproposta, come appuntamento fisso, negli anni a venire. In tal modo dal prossimo anno potremo tornare nelle scuole con proposte e progetti concreti”.

Leave a Response