Ali’, Salvatore Di Blasi nominato nuovo assessore

ALI’ SUPERIORE – Il sindaco Titta Di Blasi ha nominato il nuovo assessore ai LL.PP., Igiene e Sanità e Acquedotto. E’ Salvatore Di Blasi, 56 anni, vicino all’on. Carmelo Lo Monte (Mpa).
Il neo assessore Di Blasi, che sostituisce Pasquale Rosani, ha prestato giuramento oggi davanti al sindaco e al segretario comunale.
Di Blasi ha detto di essere lusingato per la nomina e  pronto a collaborare con il sindaco, dedicando particolare attenzione al comparto delle opere pubbliche nel tentativo di dare un impulso decisivo per lo sblocco e il completamento di diversi interventi programmati dall’Amministrazione. Attualmente rimane ‘’congelata’’ la carica di vicesindaco che era stata del defenestrato Rosani.
Dopo il ricomponimento della Giunta, il vice presidente Enzo Bonura ha predisposto gli atti per la convocazione del civico consesso.
La riunione è prevista per martedì 17 luglio alle 20,30 per procedere alla elezione del nuovo presidente dopo le dimissioni di Filippo Panto’ e per consentire al sindaco di fare le dovute comunicazioni al Consiglio dopo l’avvicendamento avvenuto nella Giunta comunale. Sembra scontato che a ricoprire la presidenza sarà lo stesso Pantò.La ‘’querelle’’ interna al gruppo di maggioranza è sfociata nel momento in cui il sindaco Di Blasi aveva revocato le deleghe e la nomina di vice sindaco a Pasquale Rosani. La ‘’scintilla’’ era scoppiata nel corso dei lavori del consiglio comunale quando tra Rosani e il presidente del Consiglio Filippo Pantò si era innescata una accesa discussione. Pantò e il consigliere Cernuto avevano chiesto all’ormai ex assessore Rosani, nella sua qualità di responsabile della delega ai Lavori pubblici, notizie relative ad alcune opere pubbliche che l’amministrazione ha programmato di eseguire o proseguire e di cui a ‘’tutt’oggi ancora non si hanno notizie di interventi concreti”. Ne scaturì un dibattito dai toni aspri. A seguito di ciò il primo cittadino Di Blasi sostenne che l’atteggiamento di Rosani era finalizzato a destabilizzare l’unità e l’equilibrio della maggioranza. Da qui la drastica decisione di  Di Blasi di mettere alla porta l’assessore Rosani a poco più di 10 mesi dalle elezioni amministrative.

Leave a Response