“La passerella tra Furci e Roccalumera va demolita”

ROCCALUMERA – Si è svolta in Prefettura a Messina, una conferenza di servizi relativa all’attraversamento del torrente Pagliara.
Il Genio civile di Messina insiste nella richiesta di abbattimento ed eliminazione dell’attuale passerella che collega i lungomare di Furci e Roccalumera e che l’Anas ha realizzato a valle del torrente Pagliara in occasione dei lavori di ristrutturazione del Ponte  che lega invece i due centri attraverso la prosecuzione della Statale.   Il Genio civile sostiene  che non vi sono appieno le condizioni di sicurezza in presenza di eventi meteorici eccezionali. Il sindaco di Roccalumera, Gianni Miasi, ed il vice sindaco di Furci Siculo Mario Balletta, hanno evidenziato l’inopportunità della demolizione poiché la passerella rappresenta un importantissimo asse di decongestionamento dell’enorme flusso automobilistico che, in estate, aumenta a dismisura nella Riviera Jonica. Inoltre – aggiungono gli amministratori – la passerella è un preziosissimo presidio e via di fuga per le emergenze di protezione civile e quindi di sicurezza pubblica.
Il Presidente della Provincia Regionale  Salvatore Leonardi, si è dichiarato disponibile ad ogni intervento di pertinenza della Provincia che possa portare alla realizzazione, da lungo tempo richiesta, di un ponte stabile e a norma di sicurezza. La prossima settimana un dirigente della  Provincia, si recherà a Roccalumera per effettuare un primo sopralluogo. E’ giunto il momento hanno dichiarato Miasi e Balletta, di porre con determinazione l’esigenza della realizzazione di un ponte che unisca i lungomare di Roccalumera e Furci. Un turismo credibile si crea realizzando, innanzitutto, delle infrastrutture primarie che consentano una circolazione efficace e scorrevole. Quanto prima verranno interessati il Presidente della Regione Siciliana Salvatore Cuffaro e la deputazione regionale messinese.
La conferenza di servizi di Stamani è stata presieduta dal vice Prefetto Contarino. Erano presenti oltre a  Miasi e Balletta, il geom. Manforte, del Genio Civile di Messina, l’ing. Sansone dell’Anas di Catania, l’arch. Crisafulli dell’ufficio tecnico del comune di Furci Siculo e l’ing. Oliva della Protezione Civile.

Leave a Response