Taormina. Donne in prima linea nel sociale

TAORMINA – Donne protagoniste della vita di Taormina. Le ha premiate, nel corso della cerimonia per il ventennale dalla fondazione del club, la Fidapa (Federazione italiana donne, arti, professioni, affari) di Taormina.  I riconoscimenti sono andati ad Isabella Barbara, imprenditrice turistica; Rita Patanè, attrice e registra teatrale;  Elisabetta Monaco, presidente dell’Associazione musicale che gestisce l’Orchestra a Plettro.
La manifestazione, che ha visto la partecipazione di una nutrita rappresentanza delle autorità locali, è servita a mettere in evidenza la presenza a Taormina di un nutrito numero di donne impegnate in ruoli di primo piano nella vita sociale della città. Un impegno, il loro che, com’è stato sottolineato nel corso della premiazione,  serve a confermare la qualità delle proposte e dell’impegno in rosa, in una città che ha saputo, anche grazie all’industria turistica, ritagliarsi uno spazio di qualità e prestigio. “Premiare le donne –ha detto la presidente del club Fidapa, Rossella Castorina Ponte- vuol dire riconoscere  e confermare -così come ha detto la fondatrice della nostra Federazione, Lena Madesin Fhilips- che le donne, “se unite, possono raggiungere le stelle”. Taormina –ha continuato- non è un  luogo facile: bellissima e spietata com’è non tollera fallimenti, pena, se non l’ostracismo, una sottile e beffarda ironia. Tutte noi, dalla prima all’ultima, abbiamo capito che costanza, impegno e modestia sono le chiavi del successo “in loco” e sebbene fra le socie si contino personaggi di tutto rispetto, nel capo scientifico e professionale, dobbiamo sempre faticare per far accettare ruoli di responsabilità. Ma Taormina è città del mondo ed offre opportunità che spesso anche grandi città non possono dare. Si tratta, così come dimostrano le tre premiate del ventennale, di coglierle ed orientarle”.
Secondo il sindaco, Carmelantonio D’Agostino, che ha presenziato alla premiazione: “Le donne di Taormina sono una realtà di grande rilievo. La Fidapa, che le rappresenta, è e deve restare al centro della considerazione di un’amministrazione comunale che vuole essere vicina alle vere esigenze della città”.

Leave a Response