Messina. Droga, 60 “segnalati” al concerto di Vasco

MESSINA – Durante il concerto di Vasco Rossi a Messina gli uomini della Guardia di finanza della Città dello Stretto hanno pianificato ed eseguito un vasto ed articolato piano di controlli antidroga nei confronti degli spettatori in arrivo da ogni parte della sicilia e del sud-italia. Le fiamme gialle hanno segnalato alla locale procura ed alle prefetture competenti 60 persone, trovate in possesso di vari quantitativi di stupefacente pronto per essere consumato nella nottata del concerto.
La droga sottoposta a sequestro, viceversa, è stata quantificata in quasi cento grammi di marijuana, cinquanta grammi di hashish e due di cocaina, oltre a decine di “spinelli” già confezionati e pronti per l’uso. In particolare, delle 60 persone individuate, ben 49 sono nati dopo il 1980, e di questi addirittura 25 dopo il 1985, dato sconcertante che conferma ulteriormente come la capillare diffusione di droga ormai possa essere considerata anche un fenomeno di “moda” legato anche alla particolare circostanza di volerne a tutti i costi farne uso durante un concerto di richiamo.

Leave a Response