Messina. Emergenza sanitaria, vertice sindaco-sindacati

MESSINA – I Segretari Generali di Ust Cisl, Fp Cisl e Cisl medici, Maurizio Bernava Saro La Rosa e Attilio Andriolo ed i segretari Generali di Uil, Fpl Uil e Uil Fpl Medici Costantino Amato, Giuseppe Calapai e Mario Capitanio si sono incontrati con il sindaco di Messina Francantonio Genovese nella sua qualità di presidente della Conferenza sanitaria provinciale dei sindaci per esporgli i gravissimi del settore della sanità che ha grandi difficoltà a mantenere i livelli minimi di assistenza previsti dalla normativa in vigore. Infatti, il divieto imposto dall’Assessorato Regionale alla Sanità di assumere medici, infermieri professionali e ausiliari anche a tempo determinato, ha messo in crisi i reparti dei presidi ospedalieri che, anche in vista della concessione delle ferie estive, non sono più in condizione di essere presidiati da personale anche appena sufficiente. Tale situazione – sostengono i sindacati – è assolutamente inaccettabile. Si rende quindi ad avviso di CISL e UIL assolutamente necessario ed urgente l’inserimento in organico dei circa 200 ausiliari che operano all’interno e che hanno completato il corso per Operatore Socio Sanitario e in gran parte sono in attesa di essere sottoposti ad esami finali che si chiede di anticipare nei prossimi giorni anziché svolgersi come si era programmato in autunno. Tale personale sgraverebbe notevolmente l’attività degli infermieri professionali attenuando l’emergenza.
Quanto avviene all’AUSL n.5 è di attualità anche negli altri presidi ospedalieri cittadini Papardo e Piemonte. E’ necessario, quindi, che i Sindaci della provincia di Messina, in rappresentanza dei cittadini destinatari dei servizi sanitari, lancino un forte segnale di allarme alle competenti sedi istituzionali facendo comprendere l’insostenibilità dell’attuale situazione
Il Sindaco di Messina a conclusione dell’incontro si è impegnato a segnalare con molta forza agli organi Istituzionali sanitari a tutti i livelli l’emergenza sanitaria delle nostra provincia ed ha comunicato che l’Assessore Regionale Lagalla lo ha invitato, nella sua qualità di Presidente della Conferenza Sanitaria provinciale dei sindaci, a riunire per il 2 luglio in assemblea i Sindaci per valutare l’attività e l’operato dell’AUSL n. 5 anche ai fini della eventuale sostituzione del suo vertice.

Leave a Response