Taormina, impiantate nuove lampade a risparmio

TAORMINA – Potenziamento dell’illuminazione pubblica senza incidere sui costi per l’erogazione dell’energia elettrica. E’ questa la nuova politica dell’Asm di Taormina. Una squadra di tecnici dell’Azienda Servizi Municipalizzati, in questi giorni, sta sperimentando, infatti, su alcune delle principali arterie taorminesi, una particolare lampada che garantisce migliore visibilità e garantisce, di conseguenza, più sicurezza e una maggiore fruibilità del territorio. Si sta sperimentando un sistema che riesce ad allargare il raggio della fonte d’illuminazione oltre che moltiplicare l’ “effetto chiariore” e, quindi, ad interessare un’area più ampia rispetto a quanto riescono a fare le fonti di luce tradizionali. Il nuovo sistema è destinato ad integrare il progetto d’illuminazione artistica i cui lavori sono in corso nel centro storico.
Le speciali lampade, selezionate dall’ASM, sono state già impiantate nelle vie Circonvallazione e Fontana Vecchia, in una parte delle vie Leonardo Da Vinci e  Cappuccini. Lo stesso sistema è stato adottato nella frazione Trappitello, esattamente in via Francavilla. Interessato, pure, un tratto della via S. Venera, l’arteria che congiunge la popolosa frazione taorminese al ponte del casello autostradale dell’A/18. Sino ad ora, sono stati sostituiti oltre cento corpi luminosi.  “E’ importante sottolineare –dice il presidente dell’ASM Bruno De Vita-  che il nuovo sistema non determinerà un aumento dei consumi elettrici. Le lampade, infatti, a parità di potenza, hanno una resa maggiore e per questo motivo, con le nuove lampade, è possibile abbassare i costi di gestione. I globi luminosi impiantati garantiscono 4 volte di “lumen” in più rispetto a quelli tradizionali”.
L’intervento –come riferisce un comunicato dell’ASM- è stato possibile grazie ad una ricerca tecnocommerciale effettuata dal centro studi della direzione dell’Azienda.

Leave a Response