Taormina, da domani attivi i ”ciceroni multimediali”

TAORMINA – I “ciceroni multimediali” del comprensorio di Taormina saranno, domani 9 giugno, collaudati sul campo. I responsabili del PIT 3, che hanno curato il progetto, presenteranno i  palmari geoguidati (che utilizzano un sistema simile a quelli montati sui navigatori per le auto) ai componenti di un gruppo di turisti provenienti dal Principato di Monaco e che partecipano ad un programma culturale organizzato dalla società “Dante Alighieri” che s’interessa di diffondere la lingua italiana nel mondo.
La comitiva è stata già a Palermo ospiti della Pesidenza della Regione ed ha visitato il principali monumenti del capoluogo siciliano con particolare riferimento a Palazzo dei Normanni.
Domani, a Taormina, alle ore 9,30 in piazza Duomo a Taormina.
gli ospiti del Principato di Monaco avranno modo di proseguire la loro esperienza siciliana e di sperimentare, per primi, i moderni strumenti progettati e realizzati grazie ad un finanziamento europeo. I venti turisti del Principato di Monaco, di fatto, saranno i primi ad utilizzare il sistema.
I palmari, sono stati studiati per porre un intero territorio, con al centro Taormina, in una memoria multimediale che può essere sfruttata dai turisti. Tra breve, quando cioè il sistema andrà a regime, il comprensorio taorminese potrà essere visitato tenendo conto delle indicazioni di un portatile, capace di indicare la posizione dei vari siti e di “condurre per mano” i visitatori. Il palmare sarà operativo anche all’esterno dei singoli siti sia per inquadrare i reperti che deve illustrare nel contesto territoriale sia per guidare i visitatori nelle diverse tappe di un “magico itinerario” che comprende, tra l’altro, monumenti come il Teatro Antico di Taormina, il Museo archeologico di Giardini Naxos e quello del Medioevo di Castelmola, i castelli del Medioevo, le abbazie di Casalvecchio e Mandanici.
Il progetto, che dopo un lungo periodo di elaborazione adesso è diventato realtà, è per molti aspetti, innovativo rispetto ad altri similari già attuati in altre località turistiche. Il PC di Taormina riconosce, indica (in varie lingue) i percorsi per raggiungerli e offre tutte le spiegazioni, sui singoli siti, del caso dell’intero comprensorio turistico di Taormina. I comuni interessati sono: Itala, Alì, Alì Terme, Scaletta, Fiumedinisi, Nizza di Sicilia, Pagliata, Roccalumera, Mandanici, Furci Siculo, Casalvecchio, Antillo, Savoca, S., Teresa di Riva, Limina, Forza D’Agrò, S. Alessio, Gallodoro, Castelmola, Letojanni, Giardini Naxos e Taormina.
“Il progetto – commenta l’assessore al Turismo di Taormina, Salvo Cilona – è stato elaborato per consentire ai turisti la migliore fruizione del nostro patrimonio artistico, archeologico, naturalistico, attraverso la più moderna e sofisticata tecnologia della comunicazione”.
                                                                          

Leave a Response