Vertenza Stretto, la Cisl annuncia lo sciopero generale

MESSINA – “E’ tempo di ottenere risultati concreti. Se nei prossimi giorni, dopo le iniziative dei Sindacati nazionali e dei Parlamentari nazionali, non si riuscirà a trovare un accordo con il ministro Bianchi e con le Ferrovie dello Stato sul ripristino dei 12 treni a lunga percorrenza, sul potenziamento dei servizi di traghettamento sullo stretto e gli investimenti per le infrastrutture, siamo pronti a proclamare lo sciopero generale provinciale di tutte le categorie. Ci sono tutte le condizioni perché sia attuato prima della pausa estiva”. Lo ha annunciato il segretario generale della Cisl provinciale, Maurizio Bernava,
questa mattina nel corso dell’attivo dei delegati e dei militanti delle Federazione dei sindacati trasporti, tenutosi nel salone dei mosaici della stazione marittima, che in questi mesi hanno tenuto alta la tensione sulla vertenza dei precari marittimi. Bernava e Testa hanno annunciato che i sindacati sono pronti a una protesta generale contro “una marginalizzazione che crea abbandono e mancato sviluppo”. Senza un sistema di trasporti efficiente – viene infine sottolineato – non crescono industria, servizi e turismo. Dall’incontro col ministro Bianchi del prossimo 5 giugno – hanno detto i segretari di Cisl e Fit Cisl – ci aspettiamo una soluzione alla vertenza traghettamento”.

Leave a Response