Castelmola. Giornata ecologica e dell’ambiente

CASTELMOLA – “Dobbiamo mettere mano al risanamento del territorio.  Come primo passo, visto che si sta avvicinando l’estate, si interverrà per mettere in sicurezza le nostre contrade ed evitare, quanto più possibile, gli incendi delle campagne”. E’ quanto sostiene il neo sindaco di Castelmola, Antonietta Cundari, che come primo passo della sua attività amministrativa ha lanciato, per domenica prossima, la “Prima giornata dell’ecologia e dell’ambiente”. L’operazione prevede quattro concentramenti. Sindaco, amministratori, consiglieri comunali e cittadini –“armati di falci e decespugliatori”- si divideranno nelle contrade. “Appuntamento –si legge in un volantino- alle 6,30 del mattino. Alla fine dei lavori, a mezzogiorno, ai partecipanti saranno distribuiti pane condito e vino”.Domenica mattina, di buon’ora, gli amministratori, con in testa il sindaco, saranno nelle campagne e collaboreranno con i cittadini per pulire le strade delle periferie e, quindi, cercare di prevenire gli incendi e migliorare la transitabilità. “Sarà un’operazione che speriamo, richiamerà –spiega il sindaco Cundari- la partecipazione di tanti cittadini. Siamo convinti, però, che, per come è la situazione del territorio di Castelmola, non è possibile fare bene senza la partecipazione e la collaborazione di Taormina con la quale condividiamo molte delle strade di penetrazione che si addentrano nelle nostre contrade e nelle quali risiede quasi il 50 per cento dei nostri residenti”. “Per questo –dice il presidente del Consiglio comunale, Massimiliano Pizzolo- abbiamo informato gli amministratori di Taormina che ci hanno assicurato solidarietà e partecipazione”.

Leave a Response