Il Comune di Taormina alla Giornata europea dei parchi

TAORMINA – Il Comune di Taormina parteciperà alla “Giornata europea dei parchi”. Insieme agli altri centri che sono compresi nel territorio dell’Ente Parco dell’Alcantara, collaborerà, giovedì prossimo alla seconda edizione di “Puliamo il fiume”. La manifestazione è patrocinata, tra gli altri, da Legambiente, Lipu, Azienda regionale foreste demaniali, l’Ato Me4, l’Arpa, Italia Nostra ed Enel. I volontari che decideranno di prendere parte all’iniziativa, saranno impegnati a raccogliere i rifiuti accumulatisi lungo il greto dell’Alcantara che, in alcuni tratti, presenta evidenti segni di degrado. Si tratterà, quindi, oltre che di rimuovere quanto è stato abbandonato lungo il fiume e di verificare lo stato del corso d’acqua che rappresenta una delle grandi attrattive turistiche e naturalistiche della Sicilia.
La Giornata Europea dei Parchi è stata indetta dalla Federazione Europea dei parchi per ricordare il giorno in cui, nel 1909, fu istituito in Svezia il primo parco europeo. E’ evidente il suo alto valore simbolico e per questo è celebrata, contemporaneamente, in tutta Europa. Anche nei parchi dell’Etna e dell’Alcantara, è stato predisposto un ricco programma che comprende incontri, escursioni, mostre ed attività ambientali. “E’ una maniera –ha commentato il sindaco di Taormina, Carmelantonio D’Agostino- per definire progetti d’educazione ambientale e tutela delle biodiversità. Di certo è utile il coinvolgimento dei cittadini e soprattutto dei giovani. L’Alcantara è un bene che va tenuto sotto osservazione e curato perché rappresenta un patrimonio comune ed insostituibile”. A proposito di scuole, proprio la mattina di giovedì, i rappresentanti del Parco dell’Alcantara, alle 10,30, incontreranno, nell’Istituto Comprensivo di Giardini Naxos, gli studenti per “Esporre il sistema dei parchi italiani e spiegare quale è il loro contributo alla protezione di aree importanti del pianeta”. Per quanto riguarda Taormina, come negli anni passati, in prima linea, in difesa del fiume, si trovano Legambiente e le scuole.

Leave a Response