Castelmola. Politica turistica in sinergia con Taormina

CASTELMOLA – “Ho già incontrato il sindaco di Taormina per avviare un nuovo percorso per affrontare i problemi che riguardano i comuni del comprensorio”. Lo ha detto,   il neo sindaco di Castelmola, Antonietta Cundari, nel corso della festa organizzata dai responsabili e dai simpatizzanti della coalizione che ha vinto le recentissime amministrative. “Con Carmelantonio D’Agostino –ha continuato- abbiamo previsto di incontrarci spesso per mettere a fuoco le questioni più importanti che sono sul tappeto da anni e che interessano il nostro territorio ma anche di riprendere un discorso che riguarda, particolarmente, gli interessi economici e turistici dei nostri due comuni, Taormina e Castelmola”. Dichiarazioni, quelle della Cundari, che mettono in evidenza i forti legami che uniscono i due centri turistici. Taormina e Castelmola erano un unico comune sino agli anni immediatamente dopo l’ultimo conflitto mondiale. Solo nel 1947 fu decisa la scissione e Castelmola fu dichiarata comune autonomo. Da allora ad oggi i rapporti tra di due centri sono stati sempre, pur nel quadro della naturale dialettica tra centri confinanti, costanti ed accesi. “Con Taormina –ha sostenuto il sindaco Cundari- è necessario, anzi utile, collaborare, discutere, studiare insieme soluzioni e servizi. E’ indispensabile, anche, definire programmi di sviluppo comuni a breve ed a lunga scadenza. Per questo –ha precisato- l’incontro con il primo cittadino taorminese deve essere considerato solo l’inizio di un ampio piano operativo che ci deve vedere uniti nel definire, anche in sede provinciale e regionale, i fatti che interessano le due comunità”. La festa per la vittoria elettorale, ha visto il neo sindaco, Antonietta Cundari, al centro di un programma che coinvolto di centinaia di persone tra le quali numerosi sono stati i visitatori presenti nel piccolo centro turistico domenica sera. Non sono mancati i discorsi politici e quelli per illustrare i programmi amministrativi della coalizione che ha vinto le elezioni. Hanno fatto seguito un rinfresco per almeno 500 persone ed uno spettacolo di fuochi pirotecnici. Una curiosità: ai presenti è stata distribuita, tra l’altro, un torta di quasi 200 chili ed altre decine di chili di pasticceria.  “Finita la festa –ha dichiarato a fine festa la Cundari- adesso è tempo di mettere mano al programma della coalizione per dare le risposte che i cittadini attendono”.

Leave a Response