Roccalumera. 21enne in manette per porto abusivo d’armi

NIZZA DI SICILIA – Un giovane di 21 anni in manette ed un minore denunciato a piede libero per detenzione e porto abusivo di armi. Entrambi sono originari di Nizza ma residenti in provincia di Brescia. I due sono stati fermati dai carabinieri della stazione di Roccalumera ieri sera, dopo essere stati notati con fare sospetto nelle vicinanze della banca Unipol. Gli uomini dell’Arma, che hanno agito sotto le direttive del maresciallo Santo Arcidiacono, hanno fermato i due ragazzi nei pressi dell’Istituto di credito. Tutti e due erano privi di documenti ed hanno sostenuto di averli dimenticati a casa,  che sorge nelle adiacenze della banca. Dentro l’abitazione i carabinieri hanno rinvenuto un fucile calibro 16, una pistola scacciacani senza tappo rosso, 80 proiettili calibro 16 per il fucile ed una trentina di proiettili per pistola. Condotti in caserma, il maggiorenne (M. T., 21 anni) è stato arrestato mentre il minore è stato denunciato a piede libero. Processato per direttissima, M.T. è stato condannato ad un’ammenda di 370 euro più le spese processuali.

Leave a Response