Messina. Sicurezza Stretto, chieste misure urgenti

MESSINA –  Un intervento immediato del Governo e del ministro dei Trasporti Alessandro Bianchi sulla sicurezza nell’area dello stretto. Lo chiede il Segretario generale della Cisl di Messina, Maurizio Bernava, dopo avere partecipato all’incontro presso il Ministero dei Trasporti con gli armatori privati sulle tabelle di armamento.

“Le tensioni sociali intorno ai problemi del traghettamento nell’area dello stretto sono crescenti e anche elemento di scontro al tavolo ministeriale – ha detto il Segretario Generale della Cisl di Messina, Maurizio Bernava – Questa situazione deve richiamare il Governo e il Ministro dei Trasporti in particolare ad un atto di maggiore responsabilità verso le comunità dello stretto. La vertenza rappresenta l’aspettativa per centinaia che migliaia di cittadini ripongono per una riorganizzazione totale del sistema dei trasporti, di attraversamento e del traghettamento per le merci, per i mezzi e per i pendolari. Una riorganizzazione che presuppone una strategia di massicci investimenti e di scelte non più rinviabili. La Vertenza Stretto non si può ridurre alla sola questione delle tabelle di armamento e, oltre all’esigenza primaria della sicurezza, deve realizzare un sistema moderno, efficiente e integrato dei trasporti nell’area. È giunta l’ora che il Ministro Bianchi – ribadisce Bernava – convochi allo stesso tavolo le Amministrazioni dell’area dello stretto, così come richiesto dalle diverse manifestazioni di protesta negli ultimi mesi e anche da un ordine del giorno approvato dal Consiglio comunale di Messina”.

Leave a Response