Taormina. Vigili urbani in stato d’ agitazione

TAORMINA – I sindacati che rappresentano i vigili urbani del corpo di polizia municipale di Taormina (Silpol-Sulpm) hanno confermato lo stato di agitazione che avevano proclamato nel dicembre del 2005. Lo hanno fatto con una nota stampa che hanno inoltrato agli organi di stampa. Nel documento hanno, tra l’altro, minacciato l’astensione dai turni di servizio nelle giornate in cui verranno svolte le maggiori manifestazioni del cartellone estivo. Con questa lettera, che si trasmette agli organi di stampa, voglio esprimere il malcontento che regna all’interno del Corpo di Polizia Municipale di Taormina. Questo il testo integrale della lettera dei vigili urbani: “Considerato che da circa tre anni, l’organico del Corpo di P.M. si è ridotto al 25% della unità previste in pianta organica approvata nel lontano 2001. Tenuto conto che da diversi anni non vengono assunte n. 10 unità semestrali a tempo determinato con la qualifica di Ausiliare del Traffico. Considerato altresì che nel mese di Novembre 2005 è stato espletato l’iter concorsuale per l’assunzione a tempo indeterminato di n.10 unita con la qualifica di Agente di Polizia Municipale, come previsto dal bando di concorso, e che nel mese di Gennaio 2006 gli stessi dovevano essere immessi servizio, come da comunicazione  inviatagli nel mese di Novembre 2005 dal Segretario – Direttore Generale del Comune di Taormina, purtroppo tutto ciò non è avvenuto. Nel mese di Dicembre del 2005, il Personale del Corpo di Polizia Municipale di Taormina, proclamava lo stato di agitazione ed informava di ciò l’Ill.mo Sig. Prefetto della Provincia di Messina. Stanchi di sopperire alla mancanza di personale dovendo affrontare anche doppi turni di servizio, gli appartenenti al Corpo di P.M. informano tutta l’Amministrazione Comunale, che in mancanza di precisi impegni e considerato il lungo calendario di manifestazioni estive facente parte a TaoArte e a soggetti privati che sicuramente porterà in questa città, oltre il previsto flusso veicolare anche un notevole ed incontrollabile flusso di veicoli per le citate manifestazioni, con la presente intendono continuare lo stato di agitazione e non per ultimo l’astensione dai turni di servizio nelle giornate in cui verranno svolte le maggiori manifestazioni, fermo restando che verrà garantito il previsto servizio come da C.C.N.L.”. 

Leave a Response