Nizza, l’on. De Luca ”scrive” a Di Tommaso e a Isaja

NIZZA DI SICILIA – L’on. Cateno De Luca ha sottoposto all’attenzione dei due candidati a sindaco di Nizza di Sicilia, Giuseppe Di Tommaso e Filippo Isaja, una intesa politico-programmatica contenente i seguenti punti:
 Costituzione entro giungo 2007 dell’Unione della Valle del Nisi tra i comuni di Fiumedinisi – Nizza di Sicilia – Alì Terme e Alì, della quale il sindaco di Fiumedinisi Cateno De Luca ne sarà il legale rappresentante per i primi tre anni.
 I servizi che saranno espletati dalla costituenda Unione saranno i seguenti:
 Redazione di un piano strategico intercomunale tra Nizza di Sicilia e Fiumedinisi, in cui è prevista la riqualificazione della foce del torrente Fiumedinisi, attraverso l’insediamento di attività produttive;
 Realizzazione di aree artigianali, commerciali e turistiche nelle zone adiacenti la foce del torrente Fiumedinisi tra i comuni di Nizza di Sicilia – Fiumedinisi ed Alì Terme;
 Servizio di mobilità extraurbana tra i comuni dell’Unione;
 Gestione comune delle spiagge e della riserva naturale orientata di Monte Scuderi;
 Localizzazione di un nuovo sito di gestione del depuratore comprensoriale;
 Realizzazione di un porticciolo turistico posto alla foce del torrente Fiumedinisi;
 Realizzazione del completamento stradale intercomunale Fiumedinisi – Nizza di Sicilia;

 

Entrambi i candidati – rileva l’on. De Luca –  hanno accolto positivamente i suggerimenti programmatici dell’on Cateno De Luca impegnandosi ad inserirli nei rispettivi programmi amministrativi che saranno sottoposti agli elettori della comunità di Nizza di Sicilia per le prossime elezioni amministrative di maggio 2007.
E’ un segnale di grande maturità, ha sostenuto l’on De Luca, nei confronti dei quattro comuni della Valle del Nisi in quanto è stato individuato un identico percorso di sviluppo locale che darà delle sicure risposte occupazionali.
Ringrazio entrambi i candidati, prosegue De Luca per aver condiviso questa strategia di rilancio del nostro territorio che rappresenta una concreta risposta al becero municipalismo ed alle palliative ipotesi sovracomunali che hanno relegato la Riviera Jonica in una posizione subalterna rispetto all’intera provincia di Messina.
Non avendo alcun interesse politico diretto nella competizione di Nizza di Sicilia, conclude De Luca, invito i simpatizzanti nizzardi a valutare attentamente i programmi dei due candidati: Di Tommaso ed Isaja, nella considerazione che entrambi hanno già manifestato l’inequivocabile intenzione di improntare la campagna elettorale su temi concreti e vitali per la comunità di Nizza di Sicilia e per il resto della comunità della Valle del Nisi”.

Leave a Response