Taormina, domani sciopero dipendenti Teatro Greco

TAORMINA – La Cgil,  Funzione Pubblica, di Messina, con una telefonata al Comune di Taormina, ha confermato per domani, venerdì 13 aprile, lo sciopero dei dipendenti regionali occupati nei siti archeologici. La manifestazione riguarderà anche il Teatro Antico di Taormina, il monumento più visitato della Sicilia. “Lo sciopero –dice Clara Crocè, della Cgil messinese- interesserà tutto il comparto siciliano. Questo vuol dire che venerdì sarà coinvolto tutto il patrimonio archeologico della Sicilia. Per quanto riguarda le località turistiche della provincia di Messina, si asterranno dal lavoro i dipendenti del Teatro Antico di Taormina, del Museo Archeologico di Giardini Naxos e l’area di Tindari”.
“Lo sciopero –commenta il vice sindaco di Taormina, Eligio Giardina – metterà in seria difficoltà tutto il settore turistico della Sicilia. Per Taormina, in particolare, vorrà dire che migliaia di turisti troveranno i cancelli del Teatro chiusi. Spero che il fatto sarà pubblicizzato a dovere in maniera tale che gli operatori turistici siciliani possano riuscire a trovare una qualche soluzione organizzando per i loro clienti, nella giornata di sciopero, escursioni alternative o iniziative di altro genere. Certo, per un giorno – continua – si possono invitare i turisti presenti in Sicilia ad andare in spiaggia o sull’Etna. Il vero problema –aggiunge- è quello che si prospetta a partire dal primo maggio, quando, secondo quanto dicono i sindacati, la Regione non sarà più i grado di assicurare i fondi per le turnazioni”.

Leave a Response