Messina, operaio muore cadendo da scala-montacarichi

MESSINA – Tragedia sul lavoro questa mattina poco dopo le 10 sul viale Europa. Un operaio di 54 anni, Santo Cacciola, è morto precipitando da un montacarichi mentre era impegnato in alcune operazioni di trasloco. L’uomo è precipitato dal secondo piano ed è morto subito dopo l’impatto sull’asfalto.
Cacciola era sposato e padre di due figli ed abitava nel rione Contesse di Messina. E’ stato accertato che la scala-montacarichi è scivolata perché i piedi, pare, non erano ancorati bene all’asfalto. Sembra inoltre che neppure la parte alta della struttura mobile fosse ancorata in maniera adeguata alla ringhiera del balcone.
La scala-montacarichi si sarebbe piegata dopo l’impatto con un autobus dell’Azienda trasporti municipale di Messina. Cacciola non è stato toccato dal veicolo. Il bus è rimasto danneggiato. Autista e passeggeri non hanno riportato nessuna conseguenza.
Un collega di Cacciola si è invece salvato: ha sentito la piattaforma scricchiolare e ha avuto la prontezza di riflessi di aggrapparsi alla ringhiera del balcone. 
La magistratura ha aperto una inchiesta. Cacciola non era in regola. “Era in prova da alcune settimane – ha detto il titolare della ditta messinese di traslochi -; volevo metterlo in regola a settembre, le norme me lo consentivano, purtroppo è successo l’irreparabile”.

Leave a Response