Spiagge pulite, accordo Unione Comuni-Ato4?

Si pensa già all’estate e in particolare alle condizioni in cui versano le spiagge. Può sembrare prematuro ma i tempi per migliorare e dare dignità agli arenili dei paesi del versante ionico messinese sono quelli ”giusti” se si considerano soprattutto le lungaggini per concretizzare gli interventi programmati. E, probabilmente, di lungaggini ne sanno qualcosa anche alcuni consiglieri comunali dell’Unione dei Comuni, Muscarello Antonino, Nicita Francesco, D’arrigo Giacomo, Caruso Santino, Crinò Francesco i quali hanno inviato una lettera al  presidente dell’Unione e della Giunta dello stesso Ente.

 

”Come stabilito all’art. 2 dello statuto in tema di “Obiettivi programmatici”  – si legge nella nota – l’Unione dei Comuni si prefigge come obiettivi principali, tra i tanti, quello di promuovere l’equilibrato assetto del territorio nel rispetto e nella salvaguardia dell’ambiente e della salute dei cittadini, migliorando la qualità di tutti i servizi erogati nei singoli Comuni onde ottimizzare le risorse economiche e finanziarie degli stessi.
”Inoltre,  all’art 6 dello stesso statuto, è affidato all’Unione l’esercizio congiunto di iniziative e interventi nei settori turistico ed ambientale; considerato che il mare e la spiaggia rappresentano, per lo sviluppo turistico del territorio dell’Unione il migliore e principale  biglietto da visita per una vera promozione e valorizzazione del nostro comprensorio; considerato – viene fatto rilevare – che ormai da diversi anni, per ciò che concerne l’oggetto della presente, cioe’ la “pulizia delle spiagge”, assistiamo impotenti ad un continuo rimbalzo di responsabilità tra i singoli Comuni e la Provincia regionale di Messina, su chi debba realmente interessarsi e quindi impegnarsi economicamente e tecnicamente al mantenimento ed alla pulizia del litorale, con il risultato che quasi sempre, tranne rare eccezioni, le nostre spiaggie si presentano al via della stagione balneare estiva sempre sporche ed in pessime condizioni igienico–sanitarie;

”Visto che il territorio dell’Unione, comprendente 18 comuni, fa parte dell’Ambito territoriale ottimale denominato ATO4, che come è noto si occupa della raccolta dei rifiuti solidi urbani e della pulizia del nostro territorio, visto il Piano d’Ambito territoriale, che prevede che tante altre attività legate all’igiene ed all’interesse pubblico, tra le quali ricade sicuramente la Pulizia delle spiagge, potrebbero essere realizzate con i Comuni tramite apposite convenzioni;

”Si propone – si legge infine nella nota – al presidente dell’Unione dei Comuni di attivarsi immediatamente onde valutare la possibilità, in sinergia con tutti i sindaci dei comuni ricadenti nell’Unione e con i responsabili dell’ATO-ME4, di dar vita ad una convenzione che impegni l’ATO, periodicamente e per tutta la stagione estiva,  ad espletare il servizio di pulizia delle spiagge, in modo tale da realizzare,un servizio efficace ed economicamente conveniente”.

Leave a Response