S. Alessio, altri 5 mln per salvaguardia del litorale

S. ALESSIO SICULO – Il decreto di finanziamento del secondo lotto del ripascimento della spiaggia è pronto e firmato.
Le ultime notizie provenienti da Palermo sono incoraggianti per il prosieguo dei lavori della barriera soffolta che potrebbero, qualora si rispettassero i tempi,
Il finanziamento dell’Assessorato regionale al Territorio sarà di circa 5 milioni 300 mila euro e interesserà due zone del paese: quella a nord, di 500 metri, fino via Sena, e quella a sud del torrente Salice di 190 metri.
Complessivamente, quindi, saranno realizzati 690 metri di barriera sottomarina che si aggiungeranno a quelli del primo lotto che, nonostante la lentezza con cui sono stati portati a termine, hanno cominciato a dare i primi risultati trattenendo la furia delle onde e dei marosi e facendo in alcuni punti «allungare» la spiaggia.
A dare la notizia della firma del finanziamento è stato ieri il sindaco Giovanni Foti, che si è recato a Palermo per seguire in prima persona l’iter burocratico e la fase ultima e risolutiva della vicenda.
«Una volta registrato, il decreto – ha spiegato il primo cittadino – sarà trasmesso alla commissione appaltante che dovrà procedere al bando e poi all’espletamento della gara d’appalto».
Infatti, essendo stata superata la somma del milione di euro, non sarà più il Comune l’ente appaltante dei lavori così come è avvenuto per il primo stralcio. Un passo in avanti è stato, quindi, effettuato per il completamento dell’opera di salvaguardia della costa e dell’abitato.
Improrogabile diventa, a questo punto, un pronto inizio dei lavori per intervenire nelle zone interessate dal progetto del secondo lotto, in particolare quella sottostante l’hotel «Kennedy» (nord) e quella a ridosso del torrente Salice (sud) proprio in direzione della piazzola della Polizia municipale, ormai per buona parte erosa dal mare e chiusa al passaggio dei pedoni.
La notizia del finanziamento in arrivo e di un auspicabile e celere avvio della procedura per l’appalto rappresentano un buon viatico per la stagione estiva.
Certo, la spiaggia presenterà ancora per quest’anno un aspetto non proprio omogeneo, ma i risultati a poco a poco arriveranno. Almeno così si spera.

Leave a Response