Versante ionico. Maltempo con pioggia e grandine

Dopo la cenere lavica e la sabbia del deserto dei giorni scorsi, ieri notte una violenta pioggia accompagnata da una intensa grandinata ha completato l’opera devastante degli elementi contro le colture della Valdagrò, che del comprensorio ionico sembra la zona più colpita. Attorno alle due della notte tra giovedì e ieri gli elementi si sono scatenati, vento pioggia a grandine di una intensità tale da mettere paura. Il quadro che si è presentato questa mattina dopo la tempesta è pieno di danni. Alle colture, prima di tutto, con la distruzione di ortaggi e frutti, ma anche per le auto in sosta che hanno avuto la carrozzeria ammaccata da chicci di grandine grossi come noci. La zona che volge allo scirocco della Valdagrò ieri mattina si è presentata imbiancata, come se fosse nevicato. Invece era grandine, che ha reso difficoltosa la circolazione sulle strade provinciali che collegano all’hinterland. Danni vengono segnalati anche a piccoli fabbricati rurali, a ricoveri per animali ed a magazzini. L’intensa pioggia ha provocato allagamenti a Santa Teresa di Riva e in altri centri vicini con l’acqua che è penetrata negli scantinati. Questa mattina le condizioni meteo sono migliorate con la comparsa di un tiepido sole anche se il cielo rimane nuvoloso e minaccia pioggia.

Leave a Response