S. Teresa, i ”Sikilia” oggetto di una tesi di laurea

S. TERESA DI RIVA – Grande soddisfazione e piacevole sorpresa per i Sikilia, Compagnia Teatrale di S. Teresa di Riva, per essere stati oggetto di studio e ricerca della tesi di Laurea in Antropologia Culturale della neo-laureata Cinzia Bongiorno, presso la Facoltà di Scienze della Formazione, dell’Università degli Studi di Messina, relatore il prof. Berardino Palumbo.
Scopo della ricerca è stato quello di studiare e presentare il modo in cui un’Associazione Culturale si pone nei confronti delle “tradizioni”: come le raccoglie, le ricostruisce e le rappresenta.
Interessante lo studio sull’origine, la funzione e il ruolo che la tradizione riveste nella società contemporanea trattato nel primo capitolo; ripercorso, in amniera dettagliata, nel secondo capitolo il cammino, la fatica, i riconoscimenti e i premi assegnati ai Sikilia e il lavoro che hanno trasposto in tutti i loro
spettacoli, da “Natale Siciliano”, testimonianza di fede e devozione dei siciliani a “La Baronessa di Carini”, pièce teatrale-musicale, realizzata con il Centro di Etno-storia di Palermo, che ha determinato il “salto di qualità” della compagnia; da “Di Sicilia Gli Eroi – Le Imprese del Giovane Orlando” commedia musicale
tratta dal primo libro della “Storia dei Paladini di Francia” di Giusto Lo Dico, recuperando la storia del Teatro dei Pupi, fino all’ultimo lavoro realizzato “Percorsi Mediterranei”, espressione dei momenti più salienti della vita popolare e degli eventi che hanno segnato la storia di un popolo.
Ma Cinzia Bongiorno, nel suo studio antropologico dell’Associazione Culturale Sikilia, ha anche ripercorso quelli che sono gli elementi ricorrenti della tradizione siciliana: terra e mare, riportando anche dei brevi frammenti tratti dalle loro opere, ha, inoltre, approfondito la diversità che, secondo i Sikilia, esiste tra la tradizione popolare e il folklore, attribuendo maggiore attenzione alla ricerca filologica, alla selezione di quel
passato che possa risultare di interesse culturale, al modo in cui viene effettuata la ricerca e alla scelta del “che cosa” e del “come” presentarla al grande pubblico; per finire al capitolo in cui il gruppo è visto dall’interno
e quindi quali sono gli elementi che contribuiscono a mantenerlo vivo e unito per quasi dieci anni.
Cinzia Bongiorno ha vissuto con il Sikilia per un pò di mesi, analizzando, studiando, ossservando da vicino i componenti e dalle frequentazioni e dalle intreviste eseguite sono venute fuori delle importanti motivazioni
quali: amicizia, rispetto, punto fermo di crescita, certezza di sentirsi in una “grande famiglia” su cui poter fare affidamento in qualsiasi momento.
Congratulazioni a Cinzia Bongiorno, laureatasi con 110 e congratulazione ai Sikilia.

Leave a Response