Savoca. Fine legislatura, Nino Bartolotta ringrazia

SAVOCA – Consiglio comunale all’insegna dei bilanci quello che si è tenuto ieri sera a Savoca, durante il quale il sindaco Antonino Bartolotta ha relazionato sullo stato di attuazione annuale del programma e di fine mandato, in vista della tornata elettorale di maggio.
        Il sindaco ha posto in risalto quelli che sono stati i progetti che hanno caratterizzato i 5 anni della sua amministrazione («contraddistinta da lavoro costante, programmazione, partecipazione e trasparenza»). Bartolotta ha così elencato una serie di opere e servizi: il completamento e il potenziamento delle infrastrutture (per le quali sono stati investiti complessivi € 9.036.000,00 grazie a finanziamenti regionali e statali), una più incisiva erogazione dei servizi, un nuovo impulso alle iniziative di sviluppo produttivo pubblico e privato soprattutto in campo ricettivo-turistico ed artigianale (si pensi a tal proposito che Savoca è passata da zero posti letto del 2002 ai 100 circa dello stato attuale e si prevede possano triplicare nel prossimo triennio). Inoltre Savoca nel 2003 è diventata “Città d’arte e paese ad economia prevalentemente turistica” e ciò le ha permesso non solo di essere meta preferita di numerosi turisti, ma anche di diventare parte integrante di iniziative comprensoriali, e in alcuni casi Comune capofila, ritagliandosi una visibilità che va oltre le capacità di un piccolo Comune; senza dimenticare il fatto che sono stati resi fruibili i siti monumentali e turistici per i quali è stato predisposto un percorso guidato che pochi altri piccoli Comuni possono vantare di poter offrire.
        Per ciò che riguarda nello specifico l’ultimo anno di amministrazione, il Sindaco Bartolotta ha ricordato i lavori di consolidamento “Savoca centro”, la realizzazione e apertura al pubblico dei nuovi locali della Biblioteca Comunale e annesso Ufficio Turistico, la valorizzazione e fruizione sportivo-turistica della piazza Mancusa, l’avvio dei lavori della struttura ricettivo turistica S.Rocco giunti ormai al completamento, gli interventi a protezione  del museo storico-etno-antropologico, il recupero del campanile della Chiesa di S. Nicolò, il riconoscimento da parte del Cru dell’assessorato regionale al Territorio e ambiente della destinazione urbanistica dell’area artigianale della frazione Contura, gli appalti per lavori relativi: al riassetto territoriale delle aree a rischio geologico del torrente Rina, alla riqualificazione della Piazza S. Francesco di Paola e della Scuola Elementare di Rina, alla realizzazione di un campo di calcetto nel centro sportivo polifunzionale e di un micro-nido nella frazione S. Francesco di Paola, alla bonifica e messa in sicurezza della discarica com.le Belardo, ed altri decreti di finanziamento destinati a infrastrutture e viabilità.
       Il Sindaco ha inoltre ricordato le iniziative di carattere turistico e culturale che si sono susseguite durante l’ultimo anno: “La rappresentazione vivente della Passione di Cristo”, il convegno su “La presenza ebraica nella terra di Savoca e dintorni”, la realizzazione del sito internet dedicato all’offerta turistica del Comune, la mostra-mercato “Savoca Sapori”, i numerosi spettacoli estivi aventi a soggetto “Sicilianità e cultura”, e tanto altro ancora.
        Due i punti sui quali il Sindaco ha insistito maggiormente: l’aver contribuito a sviluppare il senso di appartenenza civile, sociale e politica dei cittadini savocesi, e l’orgoglio di aver presentato Savoca, non solo ai cittadini ma a tutto il comprensorio, come esempio di compattezza, solidità e stabilità politica, «stabilità – ha continuato il Sindaco – che ha attirato anche investitori privati».
       

Leave a Response