Nizza di Sicilia, no della Sinistra a Pietro Briguglio

NIZZA DI SICILIA – A Nizza di Sicilia dove si andrà alle urne a maggio per l’elezione del sindaco e del consiglio comunale, si susseguono a ritmo intenso le trattative tra le varie forze politiche. Impegnati in questa fase soprattutto i partiti della sinistra, Ds e Margherita ma anche il gruppo che si rifà alle posizioni dell’ex assessore Liborio Ruggeri. Si tenta di trovare un punto d’incontro per la formazione di uno schieramento che possa puntare a vincere le elezioni. E proprio qualche giorno addietro c’è stato un faccia a faccia tra il candidato a sindaco indicato da Ds e Margherita, il consigliere provinciale Filippo Isaia, e l’avv. Pietro Briguglio che rappresenta lo schieramento del  Liborio Ruggeri. Un incontro che non ha avuto effetti positivi visto che Pietro Briguglio aveva messo sul piatto la sua candidatura a primo cittadino. Una proposta inaccettabile per Ds e Margherita che sarebbero invece pronti a dare uno spazio importante all’avv. Briguglio ma non certamente quello della leadership. In pratica la sinistra nizzarda, partendo da posizioni di forza, intende essere rappresentata da uno di loro e non certamente da Briguglio al quale rinfacciano ancora oggi di essere stato negli anni precedenti a fianco di Giuseppe Di Tommaso. Il discorso, almeno per quanto riguarda la sindacatura, per ds e margherita, è dunque inaccettabile perché fuori da ogni logica politica. E alla luce di ciò sembra scontato che diventi complicato, se non impossibile, una intesa tra sinistra e gruppo Ruggeri. L’unica cosa certa a Nizza di Sicilia è la candidatura a sindaco del dott. Giuseppe Di Tommaso. Per quanto riguarda l’Mpa dell’on. Cateno De Luca si fa sempre più probabile un accordo con Ds e Margherita.

Leave a Response