Casalvecchio, chiesta la convocazione del Consiglio

CASALVECCHIO SICULO – Sette consiglieri comunali di Casalvecchio, i cinque dell’ex minoranza e i due dissidenti dalla maggioranza, Smiroldo e Moschella, hanno presentato una richiesta al presidente del Consiglio per la convocazione dell’assemblea entro il 20 marzo. I consiglieri, otlre alla richiesta di convocazione, avvalendosi delle prerogative dell’art.14 del regolamento del Consiglio comunale, hanno presentato due proposte di deliberazione e un’interrogazione da inserire nell’ordine del giorno. I sette firmatari, Domenico Calabrò, Roberto Meesa, Carmelo Moschella, Franco Nicita, Antonino Triolo, Onofrio Smiroldo e Giuseppe Moschella nelle loro istanze chiedono la modifica dei commi 5, 9 e 10 del regolamento di contabilità. In sostanza, ogni consigliere avrebbe la possibilità di presentare degli emendamenti anche durante i lavori consiliari. La seconda proposta di deliberazione, riguarda il contributo annuale della banda musicale cittadina. Viene proposto di ripartire tale contributo mensilmente, insieme alle indennità di carica degli amministratori.
Nella terza richiesta la maggioranza trasversale, chiede lumi sull’uso ed i costi dei telefoni comunali fissi e mobili.

Leave a Response