Taormina. Gestione Isola Bella, il Comune escluso?

TAORMINA – Hanno destato perplessità nell’amministrazione comunale di Taormina le recenti dichiarazioni dell’assessore regionale al Territorio ed Ambiente, Rossana Interlandi sul futuro dell’ Isolabella. Secondo il sindaco, D’Agostino: “L’assessore ha annunciato – secondo quanto riferito da alcuni organi di stampa – la firma di un protocollo d’intesa tra i soggetti interessati allo scoglio più bello della Regione. Dall’elenco manca, però, Taormina. Ci sono tutti, tranne la comunità nel cui territorio si trova il bene. Le uniche notizie conosciute sinora, parlano di WWF, di FAI, di Provincia regionale di Messina. Ed il Comune?  Sino ad ora nessuno ci ha coinvolti. Del protocollo d’intesa non sappiamo nulla. Probabilmente, però, sarà fatto nei prossimi giorni?”.
L’assessore Interlandi si è interessata dell’Isolabella di Taormina durante la Borsa internazionale del Turismo di Milano. Ha annunciato la firma di un documento da parte del suo assessorato, della Soprintendenza ai Beni Ambientali e Culturali di Messina, dell’Assessorato regionale ai beni Culturali. La notizia è stata commentata come la soluzione di un problema, quello della gestione dell’Isola, che si trascina da anni e che ha provocato numerose polemiche.  Le dichiarazioni del sindaco di Taormina, invece, fanno pensare che il tempo delle polemiche non è prossimo alla fine. Anzi.
“Mi meraviglio – dice D’Agostino- che si facciano annunci di questo genere dato che, in altre occasioni, esponenti del governo regionale avevano indicato soluzioni diverse. Mi riferisco all’assessore ai beni culturali, Lenza che mi aveva preannunciato la creazione di un tavolo tecnico-politico per cercare la soluzione più idonea in merito al futuro dell’Isolabella. Le dichiarazioni della Interlandi, adesso fanno pensare, invece, che la soluzione sia stata già trovata tanto che l’assessore parla di firma di un protocollo d’intesa. Non è questa una procedura che ci può soddisfare. L’ho detto più di una volta: il Comune di Taormina non intende essere scavalcato quando sono n ballo progetti che riguardano il suo territorio e l’Isolabella è parte integrante della città di Taormina della quale rappresenta un simbolo conosciuto in tutto il mondo e sul quale si basa una fetta importante della sua immagine turistica”.
Recentemente, D’Agostino aveva detto che: “Il Comune di Taormina non intende delegare all’esterno l’ideazione e la programmazione di Taormina Arte”. Stesso concetto riprende ora a proposito dell’Isolabella. “A proposito del  territorio di Taormina  e del futuro della città – dice il sindaco – il comune vuole sempre dire la sua”.

Leave a Response