Patto turistico Taormina-Reggio Calabria, è scontro

TAORMINA –  ”Scavalco” di competenze nel protocollo d’intesa Taormina-Reggio Calabria? Si prospetta un nuovo scontro politico all’ombra di Palazzo dei Giurati. L’opposizione intende chiedere lumi sull’avventa apertura del tavolo di lavoro per lo sviluppo turistico delle due località nell’area dello Stretto: una sinergia già formalizzata tecnicamente con apposita delibera dell’esecutivo taorminese. Per la minoranza, trattandosi in sostanza di un accordo di «programmazione e collaborazione» il consiglio avrebbe dovuto essere tempestivamente informato del patto turistico ed inevitabilmente, forse, procedere esso stesso all’adozione di atti in merito. La giunta invece, è convinta della bontà della posizione sin qui tenuta sul «patto» con Reggio. Chi ha ragione?
L’opposizione vuole appurare quali vantaggi possa apportare in concreto a Taormina il «gemellaggio» e in quali modalità. Si è prospettata la creazione di collegamenti marittimi e stradali tra i comuni, e si è parlato poi di scambi culturali artistici e turistici. In aula si approfondirà, soprattutto, il punto programmatico in base al quale la giunta di Taormina ha comunicato di voler condividere iniziative riferite alla valorizzazione dell’aeroporto «Tito Minniti» che consentirebbe collegamenti diretti con Taormina.

Leave a Response